Keystone / AP
FRANCIA / GIAPPONE
13.12.2018 - 17:340

Renault: «Nessuna irregolarità nel compenso di Ghosn»

Il costruttore automobilistico assicura che era «nel rispetto della legge»

PARIGI - Le indagini preliminari condotte da Renault evidenziano come «le condizioni» in base alle quali il compenso di Carlos Ghosn «era stato approvato erano in linea e nel rispetto della legge». Lo afferma - riporta la stampa americana - Renault, precisando che manterrà «le attuali misure di governance stabilite il 20 novembre 2018», secondo le quali Ghosn resta amministratore delegato e presidente, con il chief operating officer Thierry Bolloré responsabile delle operazioni giornaliere.

Ghosn è attualmente detenuto in Giappone con l'accusa di non aver riportato in modo appropriato il suo salario e non aver usato in modo adeguato gli asset di Nissan.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-22 20:54:28 | 91.208.130.87