Deposit
STATI UNITI
11.10.2018 - 15:110

I social riducono la depressione negli anziani

Utili in particolare per chi soffre di dolore cronico

NEW YORK  - L'uso dei social media può diminuire il rischio di depressione negli anziani che soffrono di dolore cronico, una condizione che spesso impedisce il contatto fisico con amici e familiari. Lo ha scoperto uno studio della University of Michigan in Ann Arbor pubblicato sul Journals of Gerontology. È stato condotto su oltre 3400 persone sopra i 67 anni, di cui metà aveva lamentato dolori cronici nel mese precedente la ricerca.

In questo secondo gruppo gli anziani che dichiaravano di utilizzare i social media hanno riportato un tasso di depressione del 6%, meno della metà di quello dei soggetti che non li usavano, che è risultato del 15%.

«Usare i social network per mantenere i contatti con la famiglia e gli amici è un buon modo per compensare per gli anziani che hanno le attività sociali limitate a causa del dolore - sottolineano gli autori nello studio -. Non sostituisce vedere le persone di persona, ma può aiutare».

Potrebbe interessarti anche
Tags
anziani
dolore
depressione
media
dolore cronico
social media
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-15 17:38:21 | 91.208.130.86