Keystone
STATI UNITI
09.09.2018 - 12:020
Aggiornamento : 15:27

«Ad Apple non piacciono i nuovi dazi? Che spostino le fabbriche negli Usa»

È la risposta di Trump alle critiche di Cupertino che ha annunciato un possibile aumento di prezzo dei loro prodotti negli States

WASHINGTON D.C. - Nuovi dazi per circa 267 miliardi di dollari sui beni cinesi importati negli States, quelli annunciati lo scorso venerdì da Donald Trump. Una mossa, la sua, che ha indispettito non solo la Repubblica Popolare ma anche diverse aziende americane che, in Cina, fanno realizzare i loro prodotti.

Fra questi c'è anche Apple che ha replicato che, in seguito alle suddette misure, il costo dei loro prodotti in Usa potrebbe aumentare anche in maniera sensibile. La risposta del presidente, ovviamente via Twitter, non si è fatta attendere: «C'è una soluzione semplice: fate i vostri prodotti negli Stati Uniti al posto che in Cina. Cominciate subito a costuire le vostre fabbriche!»

Apple è una delle diverse aziende hi-tech che rischia di subire un "doppio scappellotto" dai dazi sia dal lato del mercato americano sia da quello cinese: «Il peso dei dazi cade in maniera più pesante sugli Stati Uniti rispetto alla Cina», ha spiegato la Mela nel suo comunicato. Attualmente iPhone e iWatch ne sono esentati ma, nel futuro prossimo, potrebbe non essere più così.

E, intanto, sul web. C'è già chi risponde al tweet di Trump postando foto del suo marchio d'abbigliamento, rigorosamente "Made in China". «Comincia prima tu», lo ha punzecchiato qualcuno.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 3 anni fa su tio
predica bene ma razzola male....
pulp 3 anni fa su tio
A parte le ovvie conseguenze anche per talune imprese USA, sulla questione dazi voluta da Trump, continuo a chiedermi come mai c'è ancora gente che compera prodotti apple. Sono pazzescamente più cari dei prodotti paragonabili degli altri concorrenti e la dimostrazione la si vede nel margine di utile. Quelli che comperano un I-Phone per 1000, regalano 500 a Cupertino (parte utile) cosa che per un prodotto Hi-Tech è un tantino esagerata.
matteo2006 3 anni fa su tio
Poverini quelli di Apple come faranno a sopravvivere.
lo spiaggiato 3 anni fa su tio
E di che si lamentano quelli della Apple?... costruiscono a basso costo in Cina e vendono carissimo nel resto del mondo… basta che riducano un po' gli esagerati guadagni e i dazi neanche li sentono… Forza Trump!!!...
sedelin 3 anni fa su tio
ignorante, bifolco, incoerente (vedi foto), sfacciato, egoista.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-17 05:00:43 | 91.208.130.89