Keystone
STATI UNITI
08.01.2018 - 15:390
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

GoPro: ricavi sotto le attese, riduzioni per la forza lavoro

L'azienda taglia 200 posti e chiude le sue attività sui droni

NEW YORK - GoPro - marchio di proprietà della società californiana Woodmann che rappresenta videocamere/fotocamere resistenti all'acqua e ad urti - stima per il quarto trimestre ricavi per 340 milioni di dollari, sotto le previsioni degli analisti che scommettevano su 472 milioni di dollari.

La società annuncia inoltre una riduzione della propria forza lavoro e la chiusura delle sue attività sui droni. GoPro taglia 200 posti di lavoro riducendo la forza lavoro a mano di 1'000 dipendenti.

L'amministratore delegato, Nick Woodman, ha fatto sapere che ridurrà il suo compenso in contanti del 2018 a un dollaro.

La società californiana ha spiegato che per il nuovo modello "Hero 5 Black" che ha debuttato in autunno si è registrata una "domanda debole" e ora punta a ridurre di 80 milioni di dollari i costi operativi rispetto ai livelli del 2017, portando la cifra complessiva del 2018 a un livello inferiore a 400 milioni di dollari.

Crollo in Borsa - La capitalizzazione di mercato di GoPro scende sotto un miliardo di dollari, con i titoli della società che arrivano a perdere il 23%. A pesare sono le stime sotto le attese dei ricavi per il quarto trimestre e il taglio del 20% della forza lavoro.

«I mercati non ci stanno punendo, sono accurati» afferma Nick Woodman, amministratore delegato di GoPro, in un'intervista alla Cnbc.

Woodman ammette che GoPro valuterebbe eventuali offerte di far parte di una società più grande in modo da poter aumentare le sue chance di successo.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-26 14:46:04 | 91.208.130.85