STATI UNITI
16.10.2017 - 10:190
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Le start-up svizzere puntano a New York

Sempre più aziende e idee si trasferiscono a New York, centro mondiale delle tecnologie legate alla finanza

NEW YORK - New York attira sempre più nuove aziende svizzere: lo afferma Oliver Haugen, direttore presso la grande mela di Swissnex, rete creata dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI ).

«Da una decina d'anni constatiamo un importante dinamismo dell'economia tecnologica e delle start-up", spiega Haugen in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano economico romando L'Agefi. A suo avviso i giovani imprenditori di questi campi tendono a voler lavorare più volentieri a New York che altrove.

La grande mela è diventata la seconda zona che attira queste nuove realtà dopo la California con la sua Silicon Valley. In particolare New York è il centro mondiale delle tecnologie legate alla finanza.

Per le imprese svizzere Boston e San Francisco rimangono le città più gettonate, a causa sopratutto dell'orientamento tradizionale nel settore delle scienze umane. Ma nel frattempo si constata un appetito crescente per comparti tipicamente newyorkesi come sportstech, fintech o foodtech, afferma Haugen.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-01 10:13:01 | 91.208.130.89