GIAPPONE
12.05.2016 - 09:440
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:06

Nissan in trattative per l'acquisto di una quota di Mitsubishi

Si parla di una partecipazione del 33%

YOKOHAMA - La Nissan, con l'operazione annunciata oggi, diventa il principale azionista della Mitsubishi Motors approfittando del crollo del 40% del valore di mercato dei titoli Mitsubishi nelle ultime 3 settimane, che ha seguito lo scandalo dei test sulle emissioni truccate.

Nissan rileverà il 34% del capitale azionario di Mitsubishi per una cifra pari a 237 miliardi di yen (1,9 mld di euro), aumentando la sua presenza sul mercato del sud est asiatico, in particolare la Tailandia, dove Mitsubishi è presente con i modelli di minicar, e che offre maggiori prospettive di crescita rispetto al mercato domestico.

I due gruppi hanno vendite combinate a livello globale per 9,59 milioni veicoli, poco dietro il terzo gruppo mondiale General Motors.

A metà maggio la Mitsubishi aveva ammesso di aver manipolato i test sui consumi energetici di almeno 4 modelli di minicar, 2 dei quali prodotti per la stessa Nissan, e riconosciuto di aver contraffatto altre rilevazioni su diversi autoveicoli sin dal 1991.

L'azienda che era stata già coinvolta in uno scandalo nel 2000 potrebbe adesso essere obbligata a rimborsare i clienti e restituire le sovvenzioni del governo. La Nissan - che non è stata coinvolta nello scandalo, punta a restituire maggiore credibilità al gruppo tramite l'approvazione di nuove riforme e la nomina di un nuovo presidente a capo della nuova entità. Lo scandalo ha causato un dimezzamento delle vendite dei modelli di minicar per entrambe le case auto nel mese di aprile.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-07 13:22:43 | 91.208.130.85