Foto Keystone
AUSTRIA
16.08.2014 - 09:250
Aggiornamento : 18.11.2014 - 01:17

In salvo lo speleologo intrappolato a 250 metri di profondità

Dopo 48 ore è stato tratto in salvo grazie all'intervento di un'ottantina di uomini

VIENNA - Dopo 48 ore, ferito e intrappolato in una grotta in Austria, a 250 metri di profondità, è stato tratto in salvo uno speleologo polacco. È stata impiegata una squadra di un'ottantina di uomini per riportare in superficie Marek G. di 27 anni che, dopo una rovinosa caduta di 7 metri è rimasto per due giorni - ferito gravemente ma cosciente - prigioniero nella grotta "Jack Daniel", nell'area di Salisburgo.

L'accesso alla grotta - con una temperatura di 3-4 gradi centigradi - è stato difficile ed ha richiesto un allargamento meccanico della pareti per consentire il trasporto del ferito su una barella.

ats

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 22:56:15 | 91.208.130.86