TOKYO
17.09.2012 - 10:340
Aggiornamento : 02.11.2014 - 16:30

Cina-Giappone: Panasonic ferma produzione in impianti cinesi

TOKYO - Panasonic ha sospeso la produzione in due fabbriche di componenti elettronici in Cina, dopo gli attacchi alle strutture da parte dei manifestanti che da giorni stanno sostenendo iniziative anti-Giappone in tutto il Paese, dopo la nazionalizzazione delle isole Senkaku da parte di Tokyo.

Gli impianti, secondo il colosso nipponico dell'elettronica, saranno riaperti dopo le opportune valutazioni dei danni, mentre per un terzo, già fermato per il sabotaggio messo in atto da alcuni operai, lo stop andrà avanti fino a domani.



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-12 09:13:15 | 91.208.130.85