STATI UNITI
27.01.2011 - 07:540
Aggiornamento : 20.11.2014 - 01:56

New York e Washington sommerse dalla neve

NEW YORK - New York e Washington sono sommerse dalla neve, così come Boston e gran parte del Nordest degli Stati Uniti.

Per la seconda volta in questa stagione sullo Stato di New York si è abbattuta una nevicata di proporzioni tali da bloccare aeroporti, scuole, autostrade. In poche ore sono caduti oltre 40 centimetri di neve, creando notevoli disagi alla circolazione. A migliaia i voli cancellati.

Situazione analoga nel District of Columbia, dove Casa Bianca e Campidoglio sono a loro volta sotto una spessa coltre nevosa.

La nevicata ha condizionato anche la trasferta in Wisconsin del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Il suo rientro a Washington è stato rallentato al punto che per percorrere la ventina di chilometri che separano la base aerea di Andrews dalla capitale, Obama e la sua scorta hanno impiegato oltre un'ora.

A New York il sindaco, Michael Bloomberg, ha proclamato lo stato d'emergenza. La nevicata, cominciata nella giornata di ieri, si è protratta nel corso della notte, e ha lasciato su Manhattan una coltre così spessa da bloccare la città.

ATS

Foto Keystone


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-19 14:27:50 | 91.208.130.85