keystone-sda.ch / STR (Hamed Sarfarazi)
Gigantesco rogo al confine tra Afghanistan e Iran.
+4
AFGHANISTAN
14.02.2021 - 10:020
Aggiornamento : 15:59

Bruciano centinaia di autocisterne, una sessantina i feriti

Le circostanze dell'episodio non sono ancora state chiarite e le fiamme non sarebbero del tutto domate

KABUL - Un gigantesco rogo ha coinvolto forse 500 autocisterne piene di combustibile o gas parcheggiate al confine fra l'Afghanistan e l'Iran, ferendo una sessantina di persone e creando una nuvola di fumo e fuoco visibile dallo spazio dai satelliti della Nasa.

L'episodio - di cui la natura e la dinamica non sono ancora chiare - è avvenuto al valico di confine di Islam Qala, nella provincia afghana di Herat, innescato dall'esplosione di una delle cisterne, che ha appiccato il fuoco alle altre parcheggiate vicine.

Le esplosioni, per l'esattezza, sono state due: una alle 13.10, ora afghana (la 9.40 di ieri in Svizzera) e l'altra mezz'ora dopo.

Il danno calcolato si aggira intorno ai 50 milioni di dollari, secondo una stima della camera di commercio afgana, citata dal Guardian. Le fiamme hanno continuato a imperversare per ore e non sarebbero ancora del tutto domate. Una prima conseguenza è stata l'interruzione della linea che porta elettricità dal'Iran in Afghanistan, lasciando al buio Herat.

keystone-sda.ch / STR
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-05 07:46:57 | 91.208.130.86