keystone-sda.ch / STF (LUDOVIC MARIN / POOL)
In Francia «tutti gli esercizi che sono attualmente chiusi, lo resteranno almeno fino a fine gennaio».
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA/ISRAELE
2 ore
Eitan, ora la nonna denuncia la zia
Aya Biran Nirko accusata di «uso illegale» dei cellulari dei genitori di Eitan e di furto.
REGNO UNITO
3 ore
L'antiterrorismo guida le indagini sul deputato ucciso
Il killer avrebbe 25 anni e sarebbe, secondo il Daily Telegraph, «di origini somale».
GERMANIA
3 ore
Non sei vaccinato? Non fai la spesa
In Assia ogni rivenditore potrà scegliere se far rispettare la regola del 2G o del 3G
REGNO UNITO
6 ore
«Sono scioccato, era un amico e un uomo gentile»
Il premier ha commentato l'aggressione che ha portato alla morte del suo collega di partito Amess
STATI UNITI
8 ore
Gli USA riaprono ai vaccinati
Le nuove norme legate ai viaggi entreranno in vigore dall'otto novembre
REGNO UNITO
9 ore
Essex, deputato accoltellato a morte da uno sconosciuto
David Amess, 69 anni, è stato colpito più volte dal suo aggressore. La polizia ha già arrestato un 25enne
FOTO
NORVEGIA
10 ore
Kongsberg, l'arciere killer in custodia in una struttura medica
Il 37enne, che avrebbe ammesso le proprie responsabilità, sarà sottoposto a una valutazione psichiatrica
LE FOTO
ITALIA
11 ore
«No Green Pass!», «Libertà!», in seimila a protestare al porto di Trieste
Nonostante i disagi, per il momento le operazioni portuali proseguono, ha confermato il Presidente della regione
AFGHANISTAN
11 ore
Tre esplosioni in moschea, un'altra strage di sciiti
Un altro massacro tra i fedeli sciiti: la preghiera del venerdì è ormai nel mirino dei terroristi
MONDO
13 ore
Tumore al seno, un farmaco riduce di un terzo il rischio di recidiva
Si tratta della molecola "abemaciclib" abbinata alla terapia endocrina. I risultati di uno studio
FRANCIA
07.01.2021 - 18:390

La Francia resta chiusa

Le frontiere con la Gran Bretagna non riapriranno «fino a nuovo ordine», ha annunciato il primo ministro Castex.

Nel Regno Unito calano i contagi, ma si registra un nuovo picco di morti.

PARIGI - «Tutti gli esercizi che sono attualmente chiusi, lo resteranno almeno fino a fine gennaio»: lo ha annunciato il primo ministro francese, Jean Castex, in una conferenza stampa.

Restano chiusi e non riapriranno dal 20 gennaio, come era stato ipotizzato dal presidente Emmanuel Macron alla fine del lockdown a fine novembre, bar, ristoranti, cinema, musei e palestre. Non riaprono neppure gli impianti di risalita. Per bar e ristoranti, chiusi da ottobre, «la prospettiva di una riapertura è rinviata almeno a metà febbraio».

«Anche se il virus circola leggermente meno in Francia che nella maggior parte dei paesi vicini, la situazione è lungi dall'essere tornata alla normalità» e «resta fragile», ha detto Castex. «Il livello di contaminazioni nel nostro paese - ha continuato - resta elevato, anzi, tende ad aumentare dalla metà di dicembre». Inoltre, a causa della variante inglese del Covid-19, già individuata in una ventina di casi in Francia, «le frontiere con la Gran Bretagna resteranno chiuse fino a nuovo ordine».

«Prendiamo molto sul serio le minacce della variante inglese e di quella sudafricana», ha aggiunto il ministro della Salute, Olivier Véran. «Quella sudafricana è ancora poco conosciuta - ha spiegato - è stata individuata in tre pazienti in Francia. Quella inglese è meglio conosciuta e quello che sappiamo è che viene considerata come più contagiosa, nell'ordine del 40% - 70% in più rispetto al virus iniziale. È diventata la variante maggioritaria in Inghilterra».

«Tutte le persone che arrivano dalla Gran Bretagna e dal Sudafrica - ha aggiunto Véran - dovranno presentare al loro arrivo in Francia la prova di un test molecolare negativo effettuato meno di 72 ore prima della partenza».

Nel Regno Unito calano i contagi, ma nuovo picco di morti - Scendono a 52'618, dagli oltre 62'000 di ieri, i nuovi contagi da Covid nel Regno Unito, alle prese con il dilagare di varianti più virulente del coronavirus emerse in queste settimane; ma si impennano a 1'162 i morti nelle ultime 24 ore (fino a un totale di più di 78'000 dall'inizio della pandemia), secondo i dati odierni diffusi dal governo britannico.

È record, peraltro, anche dei test quotidiani eseguiti nel paese, che schizzano oltre quota 557'000.

Intanto il premier Boris Johnson, in un briefing a Downing Street assieme al ceo del servizio sanitario nazionale (Nhs) Simon Stevens e al generale Phil Prosser, responsabile dei reparti militari che aiutano nella distribuzione, ha detto che il totale di persone vaccinate contro il Covid nel Regno Unito ha raggiunto un milione e mezzo.

Johnson ha poi assicurato che il paese ha forniture sufficienti per vaccinare «entro metà febbraio» con la prima dose le 13,2 milioni di persone delle prime quattro categorie indicate come prioritarie in questa campagna e ha anche la capacità logistica grazie al lavoro dell'Nhs e al sostegno dei militari.

Il premier ha aggiornato sulla situazione nel giorno in cui nel Regno Unito è iniziata la somministrazione del secondo vaccino anti-Covid autorizzato nel paese - quello di Oxford-AstraZeneca dopo il Pfizer/BioNTech - anche presso gli ambulatori pubblici e presso i medici di base, oltre che negli ospedali.

Il premier Tory ha insistito sull'impegno ad accelerare «la più grande campagna di vaccinazioni della storia» come chiave di volta per superare l'emergenza e a informare giorno dopo giorno l'opinione pubblica sui progressi. Al riguardo ha fra l'altro assicurato che la totalità degli ospiti delle case di riposo del Regno avrà ricevuto la prima dose del vaccino entro la fine di gennaio.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 00:53:58 | 91.208.130.87