keystone-sda.ch (MATTEO BAZZI)
Oltre 19mila nuovi positivi in Italia e 91 morti nelle ultime 24 ore.
ITALIA
23.10.2020 - 17:380
Aggiornamento : 18:18

Italia: oltre 19mila nuovi contagi e 912 ricoveri in più rispetto a ieri

La percentuale tra tamponi e positivi è del 10,5%

ROMA - Sono 19'143 i nuovi positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia.

La percentuale tra tamponi e positivi è del 10,5%: i test analizzati sono stati 182'032. Le persone che hanno perso la vita a causa del Covid-19 sono 91 in più rispetto a ieri. I ricoverati nei reparti Covi sono aumentati di 912 unità (che portano il totale a 11'598) e quelli nelle terapie intensive sono 57 in più (sfondata quota mille, con 1049).

Il maggior numero di contagi è stato registrato in Lombardia, che sfiora i 5'000 casi (sono 4'916). Sopra i 2000 positivi Piemonte e Campania, mentre Veneto, Lazio e Toscana sono oltre i 1000. In queste regioni si concentra il 70% dei casi di coronavirus dell'intero Paese.

Coprifuoco anche in Piemonte - Via libera al coprifuoco notturno anche in Piemonte. La decisione è stata presa nell'incontro del presidente della Regione Alberto Cirio con le istituzioni e le associazioni di categoria che si è tenuto oggi pomeriggio.

Il coprifuoco, dalle 23.00 alle 5.00 del mattino, secondo quanto si apprende, verrà introdotto a partire da lunedì 26 ottobre.

Lombardia, situazione «drammatica» - Si complica la situazione in Lombardia, tanto che il presidente della Regione Attilio Fontana non ha esitato a definirla «drammatica», confermando la scelta della didattica a distanza per le scuole: «Me ne assumo la responsabilità». I nuovi contagi registrati oggi sono 4'916 (su 36'963 tamponi, percentuale del 13,3%). Sette i deceduti.

Che la situazione sia effettivamente drammatica lo dimostrano le file di ambulanze davanti ai pronto soccorso di molti ospedali. I pazienti sono costretti spesso ad attendere il proprio turno al triage sui mezzi, per evitare assembramenti nelle astanterie. Le attività di chirurgia ordinaria sono state ridotte ovunque, mentre sono stati accolti i primi pazienti nell'ospedale allestito in fiera.

La prima notte di coprifuoco è stata rispettata senza problemi di ordine pubblico. Sempre più persone evitano di prendere i mezzi pubblici: negli ultimi giorni sono stati trasportati il 40% dei passeggeri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 13:20:14 | 91.208.130.85