Keystone
STATI UNITI
10.12.2019 - 19:100

«La guerra più lunga della storia americana non ha obiettivi»

Il Washington Post ha pubblicato un dossier che racconta le missioni degli Stati Uniti in Afghanistan da un punto di vista fino a oggi celato

WASHINGTON - Il Washington Post ha pubblicato un dossier che riconsidera sotto una nuova luce tutte le missioni degli Stati Uniti in Afghanistan. Attraverso questo documento viene spiegato come le forze armate statunitensi abbiano agito in principio per eliminare al-Qaida e i talebani ed evitare nuovi attacchi terroristici come quelli dell’11 settembre, ma che ben presto le persone al comando persero di vista i loro obiettivi, agendo senza una vera motivazione dal 2001.

Secondo il giornale attraverso gli Afghanistan Papers si riscrive la storia, mettendo in luce insicurezze, false verità e manipolazioni. A parlare sono centinaia di persone che hanno fatto parte di questa storia, attraverso i più diversi incarichi. Nelle interviste governative che il Washington Post è riuscito ad avere, grazie a un lavoro legale di tre anni, è possibile capire come, una volta sconfitto velocemente il nemico, si sia continuato - attraverso una serie di errori - per raggiungere non si sa quale risultato.

Viene in particolare sottolineato come gli Stati Uniti non conoscessero il paese nel quale cercavano di mettere ordine e presto si lanciarono in un altro territorio difficile come l’Iraq. Procedevano in uno stagno impantanandosi sempre di più, con una via d’uscita sempre più introvabile. Questo - con le dovute differenze - sia sotto la guida di George W. Bush sia sotto quella di Barack Obama, e in seguito con Donald Trump. Alla fine non si sapeva nemmeno chi fosse il nemico e chi l’alleato, ma si vantavano ottimi risultati e successi.

Come sottolinea l'HuffingtonPost l’esercito degli Stati Uniti riconosce oggi che i talebani sono più forti che mai da quel lontano 2001, ma non è mai stato ammesso il fallimento per quella che può esse definita la guerra più lunga della storia americana.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-29 05:26:42 | 91.208.130.85