Keystone (archivio)
PAKISTAN
01.12.2019 - 12:010

Bimba morta per un «incidente», ma la polizia indaga per «lapidazione»

I genitori della ragazzina di 12 anni sono stati arrestati insieme ad altre sei persone in un remoto villaggio rurale del distretto di Dadu

di Redazione
ats ans

ISLAMABAD - In Pakistan la polizia sta indagando sulla morte di una bambina di 12 anni, che i genitori dicono essere deceduta per un «incidente», ma che si sospetta possa essere stata lapidata a morte dopo un sommario processo per «adulterio».

I genitori della ragazzina, di nome Gule Sama, sono stati arrestati insieme ad altre sei persone in un remoto villaggio rurale del distretto di Dadu, nella provincia meridionale di Sindh.

La polizia, che sta interrogando diverse persone nel villaggio, molte delle quali confermerebbero che la bambina è stata assassinata, ha disposto la riesumazione del corpo per accertare con un'autopsia le cause della morte, avvenuta fra il 21 e il 22 novembre.

Secondo le pratiche tribali nel Sindh e nel Baluchistan, una donna viene dichiarata "Kari" (adultera) dal consiglio (Jirga) del villaggio se ha avuto delle relazioni «illecite».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-05 21:03:49 | 91.208.130.89