Keystone (archivio)
CILE
27.11.2019 - 17:000

Notte di violenza in Cile

Gli scontri tra manifestanti e polizia hanno provocato 136 feriti e ben 792 arresti

di Redazione
ats ans

SANTIAGO DEL CILE - È stata una notte violenta, quella vissuta in Cile, nel quadro dello sciopero generale indetto dal Tavolo di unità sociale, che raggruppa decine di organizzazioni e sindacati del Paese. La polizia ha riferito di 792 arresti e 136 feriti.

I manifestanti protestano per la mancanza di risposte del governo alle richieste della popolazione. Fra le persone fermate, 237 sono finite in manette per i 43 saccheggi registrati.

Tra i feriti vi sono 108 poliziotti e 28 civili, tra cui 6 colpiti dalle cartucce di gas lacrimogeni sparati nella Regione metropolitana di Santiago. Una donna ha perso un occhio a causa dell'impatto sul viso.

La polizia ha anche segnalato attacchi a 13 caserme sul territorio nazionale nelle ultime 24 ore, portando a 188 il numero di assalti di questo tipo dall'inizio delle proteste sociali, il 18 ottobre.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 04:09:05 | 91.208.130.89