keystone (archivio)
SLOVENIA
08.11.2019 - 20:030

Ventenne siriano morto di freddo nei boschi sloveni

I fratelli, trasferiti in Germania, erano andati a prenderlo. Ma per il ragazzo era troppo tardi

LUBIANA - Un giovane siriano stava cercando di raggiungere la Germania dove risiedevano regolarmente due fratelli, ma si è perso nei boschi della Slovenia ed è morto di freddo. I fratelli erano andati a prenderlo, ma per il ragazzo era troppo tardi.

La polizia slovena ha riferito che ieri un'automobile privata, con targa di registrazione tedesca, si è fermata nei pressi di Bisterza (Ilirska Bistrica) per chiedere soccorso. All'interno dell'auto, guidata da un cittadino greco, c'erano due siriani con regolare permesso di soggiorno in Germania e una terza persona, un ventenne di nazionalità siriana, priva di sensi.

I primi soccorritori hanno tentato di rianimare il giovane, ma il medico giunto sul posto ha potuto solo constatare il decesso per ipotermia.

Secondo le prime ricostruzioni, i tre cittadini siriani erano fratelli e il ventenne, che si stava nascondendo nei boschi intorno a Bisterza da diverse settimane, aveva chiesto aiuto ai fratelli non sapendo come raggiungerli. La polizia ha aperto un'indagine sull'accaduto.

La polizia ha anche reso noto che nelle ultime 24 ore sono stati fermati 35 migranti mentre cercavano di entrare in Slovenia lungo il confine occidentale con la Croazia.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-14 21:30:25 | 91.208.130.87