keystone-sda.ch/STF (SDIS 76 HANDOUT)
FRANCIA
08.10.2019 - 16:280

Incendio di Rouen: al via le indagini sul sito chimico

L'obiettivo è stabilire le cause dell'incendio del 26 settembre scorso nello stabilimento chimico Lubrizol

PARIGI - La procura di Parigi ha annunciato oggi l'avvio dell'inchiesta per identificare le cause dell'incendio del 26 settembre scorso nello stabilimento chimico Lubrizol di Rouen, nel nordovest della Francia. Al momento non viene esclusa alcuna ipotesi, inclusa quella criminale.

«La persistenza di punti caldi sui siti coinvolti (dall'incendio, ndr) non ha consentito fino ad oggi di procedere ai rilievi sul terreno», spiega in una nota diffusa alla stampa il procuratore di Parigi, Remy Heitz, annunciando l'avvio delle indagini.

I rilievi verranno effettuati per diversi giorni da tredici inquirenti della Gendarmerie nationale, tra cui sei esperti antincendio, con il sostegno della polizia giudiziaria.

Intanto, sono salite a circa 130 le denunce presentate da abitanti, aziende e municipi colpiti dalla catastrofe ambientale. Tra queste, c'è anche quella del sindaco di Rouen, Yvon Robert. Da parte sua, Lubrizol ha dichiarato nei giorni scorsi che, «secondo le immagini della videosorveglianza e dei testimoni oculari, l'incendio sarebbe cominciato all'esterno dello stabilimento».

La multinazionale si è comunque impegnata a partecipare alla riparazione dei danni. Oggi, la ministra responsabile per la Transizione ecologica, Elisabeth Borne, è tornata a dire che la società «dovrà indennizzare tutti coloro che hanno scontato le conseguenze dell'incendio».
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 11:12:45 | 91.208.130.87