Twitter @Massimo Sartori
La frana del Ruinon.
ITALIA
23.08.2019 - 21:420

L'elicottero dell'esercito scoperchia i tetti, tre feriti lievi

Il pilota doveva atterrare perché il generatore di corrente che trasportava si stava staccando. Ma nell'area c'erano un parco giochi e un bar

VALFURVA - Ha provocato tre feriti lievi l'atterraggio a Santa Caterina Valfurva (Provincia di Sondrio), località valtellinese pochi chilometri a sud del confine con la Val Monastero (GR), di un elicottero dell'esercito italiano, che trasportava un generatore di corrente. Al momento dell'atterraggio si è verificata la scoperchiatura di tetti di strutture circostanti e alcune lamiere hanno colpito alla testa un uomo di 65 anni, ferendo anche un bambino di 10 anni e un 18enne, fortunatamente tutti in modo non grave.

L'elicottero ha scatenato il panico dato che ha volato rasente sopra diverse case prima di planare su un prato. Sono in corso indagini sulle cause dell'incidente.

L'atterraggio sarebbe stato necessario perché il blocco, agganciato con quattro funi al velivolo a doppia elica proveniente da Viterbo, appariva instabile, con uno dei cavi che sembrava sul punto di sfilacciarsi. Il pilota ha quindi deciso di effettuare un atterraggio in un'area che però era vicina a un parco giochi e a un bar.

La località turistica dell'Alta Valtellina è praticamente isolata, da alcuni giorni, a causa di frana al Ruinon e il velivolo trasportava un pesante generatore di corrente e del carburante per far fronte ad eventuali emergenze.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-22 10:34:04 | 91.208.130.87