keystone-sda.ch/ (Rodrigo Sura)
+10
EL SALVADOR
20.08.2019 - 10:300
Aggiornamento : 11:12

Condannata per un aborto dopo la violenza: ora è stata assolta

L'odissea di Evelyn Beatriz Hernandez si è conclusa con il lieto fine ma ha comunque scontato 33 mesi di carcere: «Una vittoria per le donne»

SAN SALVADOR - Vittima di violenze poco più che 18enne aveva avuto un aborto spontaneo in una toilette all'aperto alla 32esima settimana, nemmeno sapendo di essere incinta.

Le autorità - intervenute dopo il ritrovamento del feto senza vita nella fossa settica - non hanno però creduto alla versione di Evelyn Beatriz Hernandez e l'hanno incriminata per infanticidio, accusandola di aver voluto l'aborto.

Il tribunale l'ha poi condannata a 30 anni di carcere (l'accusa ne aveva chiesti 40) finché a febbraio 2019, 33 mesi dopo la condanna, si è ritornati davanti al giudice. Il procedimento - diventato un evento mediatico nazionale e internazionale -  era stato riaperto per mancanza di prove. 

L'assoluzione, giunta oggi, è stata accolta con entusiasmo dalle donne salvadoregne e non solo. «Il giudice è stato giusto», ha commentato la difesa, «ha deciso che non ci sono prove che indichino un intento criminoso e quindi ha optato per l'assoluzione».

El Salvador è uno degli Stati dell'America centrale in cui vige il divieto d'aborto che può essere punito con la detenzione dai 2 agli 8 anni, e nei casi più gravi - quelli in cui la donne finiscono in ospedale in seguito a complicazioni che portano alla morte del feto - dai 30 ai 40 per omicidio aggravato.

«È una vittoria per i diritti delle donne di El Salvador», ha commentato Erika Guevara-Rosas di Amnesty International, «è un precedente per tutte quelle che vengono accusate di infanticidio anche se in realtà hanno sofferto di un'emergenza ostetrica».

keystone-sda.ch/ (Rodrigo Sura)
Guarda tutte le 14 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-21 07:05:26 | 91.208.130.85