Deposit/Facebook
A destra Gianni Scarpa.
ITALIA
20.08.2019 - 06:010

Offende una donna di colore in spiaggia, denunciato

È accaduto a Chioggia. A urlare col megafono dello stabilimento insulti contro la donna, l’ex gestore della spiaggia di Punta Canna, già indagato in passato per apologia del fascismo

CHIOGGIA (VENEZIA) - L’ha insultata, servendosi addirittura del megafono e di altoparlanti per diffondere musiche inneggianti il fascismo, fino al punto in cui la giovane, non sopportando più ciò che stava accadendo, ha deciso di andarsene, per poi interpellare i carabinieri e sporgere denuncia contro chi l’ha offesa.

Lui è Gianni Scarpa (nella foto), ovvero l’ex gestore 66enne della spiaggia di Punta Canna a Chioggia, già conosciuto alle forze dell’ordine: l’uomo è stato denunciato per apologia del fascismo e violenza privata aggravata da finalità di discriminazione razziale.

Scarpa, dal canto suo, come riportato da corriere.it, nega: «Era un momento di festa - si legge - Al microfono ho fatto considerazioni politiche, esprimendo il mio apprezzamento per Matteo Salvini e per Giorgia Meloni, ma non ho mai fatto riferimenti razzisti. Ma scherziamo? Io stesso ho molti amici stranieri». 

Il 66enne era comunque già finito nei guai nel 2017, ma anche pochi qualche giorno fa, quando sempre a Chioggia si è verificato un altro episodio di stampo razzista.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 16:10:21 | 91.208.130.89