Keystone
VENEZUELA
19.08.2019 - 19:040

501 omicidi a Caracas in soli sei mesi

Lo rende noto la piattaforma Monitor de Victimas, secondo cui il 47% delle 501 uccisioni - ossia 233 - la responsabilità è della forza pubblica

CARACAS - L'area metropolitana di Caracas è stata al centro nel primo semestre di quest'anno di 501 uccisioni di cui il 47% - ossia 233 - è responsabilità della forza pubblica. È quanto emerge da statistiche elaborate dalla piattaforma digitale "Monitor de Victimas".

Secondo questo organismo, che si occupa di «sistematizzare la raccolta di dati sugli omicidi che avvengono a Caracas», una delle città più violente del mondo, quanto accaduto fra gennaio e giugno 2019 ha lasciato orfani 442 fra bambini ed adolescenti.

Inoltre il rapporto segnala che le esecuzioni extragiudiziarie sono state 165, mentre 37 persone sono decedute per «resistenza a pubblico ufficiale» e altre 14 sono state catalogate come vittime della violenza politica.

«Le esecuzioni extragiudiziarie sono state nel semestre il doppio degli omicidi che hanno avuto come movente il furto», si dice ancora, precisando che «delle 233 uccisioni attribuite alla forza pubblica, il 70% (158) ha avuto come protagonista il gruppo di élite della polizia bolivariana conosciuto come Forze speciali di azione (Faes)».
 
 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 00:51:15 | 91.208.130.89