Google Street View/Facebook
ITALIA
19.08.2019 - 12:470

Gallarate: sacrestano aggredito perché di colore

Originario del Burundi e in Italia da oltre 25 anni, è rimasto ferito a una spalla

GALLARATE - Aggressione a sfondo razzista a Gallarate, in provincia di Varese, dove il sacrestano della basilica Santa Maria Assunta è stato assalito davanti al luogo di culto perché di colore.

Sabato poco dopo le 15 Deodatus Nduwimana, 50 anni, stava salendo le scale della chiesa, che si trova nella piazza centrale della città, quando il suo presunto aggressore, un 40enne italiano con precedenti per droga e rapina, si è alzato di scatto dal gradino sul quale era seduto e lo ha assalito all’improvviso spingendolo a terra. Cadendo, Nduwimana ha rimediato una lesione a una spalla guaribile in meno di 20 giorni.

Come riporta malpensa24.it, non era la prima volta che il suo aggressore gli riservava insulti razzisti e, sabato, Nduwimana aveva evitato ogni contatto visivo con lui. Alla scena hanno assistito diversi testimoni che hanno chiamato il numero di emergenza 112. 

«È successo in pieno giorno, stavo andando ad aprire la basilica, lui era lì come sempre e mi ha spinto dopo avermi insultato», ha raccontato il sacrestano a Varesenews. «Questa persona è sempre in piazza, è un nullafacente e mi ha preso di mira», ha aggiunto. Il 50enne ha annunciato una denuncia per aggressione: «Adesso ho davvero paura», ha spiegato.

Originario del Burundi, Nduwimana è giunto in Italia nel 1993 ed è sacrestano della basilica di Santa Maria Assunta dal 2001, mansione per la quale è conosciuto e apprezzato in città. È stato naturalizzato italiano nel 2015.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 22:13:49 | 91.208.130.86