Facebook
ITALIA
16.08.2019 - 12:320
Aggiornamento : 14:44

Davide Parenti, la rivelazione su Nadia Toffa: «Sapeva che sarebbe morta»

Il "papà" del programma tv 'Le Iene' ha ricordato l'impegno della giornalista che ha voluto continuare a lavorare nonostante tutto

MILANO - Davide Parenti, creatore del programma tv "Le Iene", ha rivelato che Nadia Toffa, scomparsa due giorni fa dopo aver combattuto a lungo contro un tumore, dopo aver avuto la terribile diagnosi alla fine del 2017 sapeva che non avrebbe potuto sconfiggere la sua malattia.

Nel giorno del suo funerale queste parole fanno riflettere. «Il fatto che lavorasse l'ha tenuta in vita più di quanto la malattia le potesse permettere. È una malattia spietata. Quando ti dicono che hai quella cosa, in quel posto, e di quel tipo, basta che guardi su internet per leggere che hai al massimo dieci mesi. Lei ne ha fatti venti. Ovviamente sono stati bravissimi i suoi dottori, capaci di allungarle la vita con le giuste cure. Ma aver continuato a lavorare, avere un appuntamento cui tornare, un impegno con il pubblico, era per lei una delle ragioni per continuare a vivere», ha raccontato l'amico e collega Parenti durante un'intervista rilasciata a "Il Messaggero".

Davide ha poi ricordato quanta forza Nadia riuscisse a tirare fuori in ogni occasione, nonostante la sua malattia la stesse debilitando. «È arrivata sfinita alla fine della stagione. Durante le ultime puntate faceva fatica anche a camminare. Eppure veniva, e faceva i balletti. Qualcuno sui social si è accorto della sua difficoltà. Ma lei comunque faceva tutto. Non è riuscita a venire solo all'ultima puntata, le altre le ha fatte tutte. Purtroppo le sue condizioni si sono aggravate proprio all'ultimo», ha concluso.

4 gior fa L'ultimo saluto a Nadia Toffa
6 gior fa Sul profilo di Nadia Toffa spunta la foto dell’addio
1 sett fa Nadia Toffa, migliaia le reazioni sui social
1 sett fa È morta Nadia Toffa
2 mesi fa Nadia Toffa sommersa dall'affetto dei fan per il suo 40esimo compleanno
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 05:37:13 | 91.208.130.86