Keystone - foto d'archivio
REGNO UNITO
14.08.2019 - 21:330

Emiliano Sala ucciso dal monossido di carbonio?

Dai risultati dei test tossicologici dell'Air Accidents Investigation Branch spuntano «livelli tossici letali e una elevata esposizione» al gas

LONDRA - Emergono nuovi e inquietanti elementi sulla morte, in un incidente aereo, del calciatore argentino del Cardiff Emiliano Sala. La causa del decesso potrebbe infatti essere il monossido di carbonio.

Dai risultati dei test tossicologici spuntano infatti «livelli tossici letali e una elevata esposizione al monossido di carbonio» - scrive nel suo rapporto l’Air Accidents Investigation Branch (AAIB).

L’alta concentrazione di monossido potrebbe essere stata causata dal «motore a pistoni» attivo in un «sistema esausto». Il gas sarebbe quindi penetrato nel sistema di ventilazione e da lì nei polmoni del pilota, David Ibbotson, e del calciatore.

La percentuale di monossido di carbonio nell’emoglobina dei due aveva raggiunto il 58%, quando già al 50% è considerata mortale.

Sala è morto lo scorso 21 gennaio quando l'ultraleggero su cui stava viaggiando si è schiantato sulla Manica.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 02:06:01 | 91.208.130.87