Keystone
Le ricerche sono in corso.
+9
MALESIA
08.08.2019 - 13:370

15enne londinese scomparsa da un resort: disperato appello della famiglia

La finestra della sua camera era aperta ma non sono state trovate tracce di colluttazione o violenza

SEREMBAN - La polizia della Malesia sta cercando Nora, una ragazza inglese di 15 anni, di Londra, scomparsa cinque giorni fa da un eco-resort situato in una riserva naturale nello Stato meridionale di Negeri Sembilan.

Stando alla famiglia di Nora, la giovane, domenica, non era nella sua camera da letto. La finestra era aperta: gli inquirenti stanno quindi indagando per un sospetto crimine, anche se hanno indicato di non aver trovato tracce di colluttazione o violenza. Da cinque giorni i soccorritori perlustrano le aree circostanti il resort ma non hanno trovato alcun indizio che potesse aiutare a capire cosa sia successo alla ragazza.

Oggi hanno annunciato che riprodurranno una registrazione della voce della madre nella fitta vegetazione, per riuscire a ritrovare la giovane. Intanto, la famiglia ha lanciato un disperato appello chiedendo aiuto per rintracciare l'adolescente.

Il capo della polizia dello stato di Negeri Sembilan, Mohamad Mat Yusop, ha riferito che la polizia ha già registrato la voce della madre e dei familiari della quindicenne. I soccorritori riprodurranno le registrazioni tramite altoparlanti mentre continuano a setacciare la fitta foresta che circonda l'eco-resort.

«Durante la ricerca, riprodurremo le registrazioni come se la madre o i sui familiari la stessero chiamando. Questo è un altro metodo che proveremo», ha detto il capo della polizia in una conferenza stampa, aggiungendo che la misura è stata usata in precedenza in altri casi. I membri del Seni Praq, una squadre speciale composta da tribù indigene riconosciute per le loro abilità di localizzazione nella foresta, hanno continuato a gridare il nome di Nora durante le loro ricerche di oggi.

Il capo della polizia ha riferito che i soccorritori impiegati nell'operazione di ricerca sono aumentati ora a oltre 260 persone. Le autorità stanno anche impiegando un elicottero con termocamere, droni e unità cinofile per ritrovare la ragazzina che, secondo la polizia, si troverebbe ancora nelle vicinanze del resort.

La Lucie Blackman Trust, un'organizzazione benefica britannica che sostiene le persone coinvolte nelle crisi all'estero, ha raccontato che la famiglia è arrivata sabato scorso per un soggiorno di due settimane al Dusun, un piccolo resort vicino a una riserva forestale a 63 chilometri a sud di Kuala Lumpur. Finora gli investigatori hanno interrogato 20 persone e stanno analizzando le impronte digitali trovate nella casa da dove è scomparsa la ragazza.

keystone-sda.ch/STF (FAZRY ISMAIL)
Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 01:06:04 | 91.208.130.86