Keystone
STATI UNITI
20.07.2019 - 08:000
Aggiornamento : 11:06

Lancia il figlio nell'oceano per insegnargli a nuotare

Ubriaco un 30enne ha lasciato che il suo bambino di cinque anni lottasse tra le onde. Il piccolo è stato salvato dalla polizia

DAYTONA BEACH - Un americano di 37 anni è stato incriminato per gravi maltrattamenti su minori, a Daytona Beach, in Florida. John Bloodsworth è accusato di aver gettato il figlio di cinque anni nell'oceano, e di non averlo sorvegliato. L'uomo è stato dapprima incarcerato, per poi essere rilasciato con una cauzione di 1’500 dollari. 

Quel giorno, ubriaco, il trentenne, mentre suo figlio lottava per rimanere sulla superficie dell'acqua, si tuffava da un molo vicino. Al momento dell'incidente, nessun bagnino era in servizio, e le correnti erano relativamente deboli, riporta il Daily News. 

Allertata dai testimoni, la polizia ha tratto in salvo il bambino portandolo fuori dall'acqua. Durante l’interrogatorio, il padre ha spiegato di aver compiuto il gesto per far sì che suo figlio imparasse a nuotare. Secondo l’uomo, infatti, «non c'era posto migliore» per farlo.

Sorpreso dall’arresto, il trentenne ha detto che sarebbe stato imprigionato «per essere stato geniale». Nel frattempo, il bambino è stato riportato tra le braccia della madre.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 07:18:29 | 91.208.130.85