keystone-sda.ch/STF (Jenny Kane)
RUSSIA
19.07.2019 - 13:160

FaceApp: un'applicazione "fake" infetta le vittime con pubblicità indesiderata

L'hanno scoperta i ricercatori della società russa di sicurezza informatica Kaspersky

MOSCA - Approfittando della popolarità di FaceApp, l'applicazione che tra le opzioni invecchia anche i volti, è stata sviluppata da malintenzionati un'app "fake", una imitazione, che infetta le vittime facendo visualizzare pubblicità indesiderata. L'hanno scoperta i ricercatori della società russa di sicurezza informatica Kaspersky.

«Una volta che l'applicazione viene scaricata da fonti non ufficiali e installata - spiegano - simula un guasto e questa è successivamente rimossa. In seguito, un modulo malevolo dell'applicazione rimane nascosto nel dispositivo dell'utente, facendo visualizzare annunci pubblicitari». La versione finta di FaceApp infetta i dispositivi delle vittime con un 'adware' (virus progettato per lanciare messaggi pubblicitari sul display) denominato MobiDash.

Secondo i dati di Kaspersky, circa 500 utenti unici hanno riscontrato questo problema negli ultimi due giorni, mentre la prima rilevazione del modulo adware è datata 7 luglio. Sono stati identificate quasi 800 diverse modifiche ai moduli.

«Le persone dietro MobiDash spesso nascondono i propri moduli adware dietro ad applicazioni e servizi noti. Ciò vuol dire che le attività delle versioni fake di FaceApp potrebbero intensificarsi, considerando che hanno colpito centinaia di utenti in due soli giorni. Raccomandiamo agli utenti di non scaricare applicazioni da fonti non ufficiali e di installare soluzioni di sicurezza sui propri dispositivi per evitare qualsiasi danno», commenta Igor Golovin, ricercatore di Kaspersy.
 
 

Commenti
 
Andrea Ferraz 1 mese fa su fb
Gaetano
Andrea Weber 1 mese fa su fb
Vi sta bene, così imparate a scaricare queste app stupide.
Mauro Oldani 1 mese fa su fb
Manica di dementi lobotomizzati, se lo meritano. Ormai la gente vive sui social 24/7. E non stiamo parlando di ragazzini.
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
Marko Grujic Mark 1 mese fa su fb
Zikica Zile Stojanovic aaaaa lo sapevo
Ugo Norsa 1 mese fa su fb
era ovvio e i pollastrelli ci cascano puntualmente 😂😂😂😂👍
Pierpaolo Lai 1 mese fa su fb
Ugo Norsa tu non ci sei cascato nel momento in qui ti sei registrato a FB..??🤷‍♂️😂😂😂😂😂
Dejan Savic 1 mese fa su fb
Cristian Braia Riccardo Colosio
Carolina Steidel 1 mese fa su fb
Veli Vidic
Massimo Enzo Grandi 1 mese fa su fb
c'è anche la pubblicità desiderata?
Roberto Barboni 1 mese fa su fb
🤣🤣🤣🤣 perché fin’ora di pubblicitá indesiderata non ne abbiamo ancora vista!!!! 🤣🤣🤣🤣
Manu Rey 1 mese fa su fb
Che notiziona, qualsiasi app store è pieno di fake app
marco17 1 mese fa su tio
Tanto peggio per chi ci casca: nessuna comprensione per i gonzi.
Stefano Marotta 1 mese fa su fb
Conoscere quale sia l'applicazione esente da questo problema sarebbe il Top,questa è una notizia che non fa...notizia, senza rancore eh☺️
Andrea Ossola 1 mese fa su fb
Vogliamo parlare della privacy e delle info sottratte ad ogni utente ?? 😂😂
Mike Jay Payne 1 mese fa su fb
Andrea Ossola dal momento che sei su facebook la privacy non esiste piu 😂🤷🏼‍♂️
AngelOz Pignieri 1 mese fa su fb
Un modo per vendere più prodotti Kasperky.
Mehmet Top 1 mese fa su fb
Grazie Ticinonline dell informazione importantissima 👍
Klemens Frakk-asso von Däniken 1 mese fa su fb
Mi pare giusto 🤣
Kyem Molteni 1 mese fa su fb
Andrea El Rico
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 07:12:55 | 91.208.130.85