Keystone
RUSSIA
14.07.2019 - 21:120

Proteste e arresti a Mosca, almeno 38 fermi

Sono avvenuti durante una protesta dell'opposizione contro l'esclusione di molti suoi rappresentanti dalle elezioni in programma l'8 settembre per rinnovare il Consiglio comunale della capitale russa

MOSCA - Almeno 38 persone sono state fermate a Mosca durante una protesta dell'opposizione contro l'esclusione di molti suoi rappresentanti dalle elezioni in programma l'8 settembre per rinnovare il Consiglio comunale della capitale russa. Lo riporta l'ong Ovd-Info.

Tra le persone fermate ci sono anche alcuni esponenti di spicco dell'opposizione, come Ilia Iashin e Liubov Sobol.

La manifestazione, iniziata come un incontro con gli elettori, è presto divenuta un corteo. I dimostranti hanno protestato prima davanti al municipio di Mosca e poi davanti alla sede della Commissione elettorale.

Una controversa legge obbliga chi vuole candidarsi come indipendente o con un partito non rappresentato alla Duma nazionale a presentare un gran numero di firme di sostenitori. Questa norma complica ulteriormente la partecipazione dei dissidenti alle elezioni. La Commissione ha escluso molti oppositori affermando che non avrebbero raccolto il necessario numero di firme e che alcune firme erano false.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 12:01:37 | 91.208.130.87