SOMALIA
12.07.2019 - 19:270
Aggiornamento : 22:42

Attentato in un hotel a Kismayo: «Almeno sette morti»

L'azione è stata rivendicata dagli Shabaab. Nell'albergo erano riuniti parlamentari e dignitari locali

KISMAYO - Almeno sette persone avrebbero perso la vita in un attentato all'hotel Asasey nella città portuale di Kismayo, nel sud della Somalia. Ne danno notizia i media internazionali citando fonti locali. Secondo quanto riportato da Rita Katz in un tweet, gli Shabaab hanno rivendicato l'azione suicida che è stata seguita da un assalto all'hotel. Nell'hotel attaccato dagli Shabaab erano riuniti parlamentari e dignitari locali. Tra le vittime - come riferito dall'agenzia stampa AFP - ci sarebbe anche un ex ministro somalo. 

La dinamica - Secondo quanto riferito dalle autorità somale, per prima cosa è stata fatta esplodere un'autobomba all'esterno dell'albergo. In seguito la struttura è stata attaccata da un commando di uomini armati. Gli assaltatori hanno poi iniziato un conflitto a fuoco con le forze di sicurezza.

Tanto sangue versato - I miliziani Shabaab controllano da diversi anni vaste zone della Somalia e sono artefici di regolari attacchi specialmente contro la capitale del Paese Mogadiscio. Nell'esplosione di un'altra autobomba - avvenuta lo scorso mese di giugno ad un posto di blocco vicino al Parlamento - almeno otto persone erano state uccise e altre 16 ferite.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-22 20:34:07 | 91.208.130.87