Facebook
REGNO UNITO
09.07.2019 - 14:340
Aggiornamento : 16:12

Un nuovo pestaggio omofobo. La sorella: «Mi sento impotente»

La 18enne Ellie-Mae Mulholland è stata aggredita per strada da quella che pensava essere un'amica

HULL - È passato poco più di un mese dalla vicenda che ha visto suo malgrado protagonista Melania Geymonat, picchiata con la sua ragazza su un bus di Londra perché lesbica. A Ellie-Mae Mulholland è accaduto qualcosa di simile. Il volto della 18enne pieno di sangue sta facendo il giro della rete, per denunciare l’ennesimo episodio omofobo.

Come riporta il Daily Mail, la 18enne è stata aggredita nel momento in cui, per strada a Kingston upon Hull, ha chiesto a quella che credeva un’amica la restituzione di 10 sterline. La ragazza e una seconda persona l’avrebbero picchiata, minacciandola di ulteriori botte e gridandole «f…..a lesbica».

Trasportata d’urgenza all’Hull Royal Infirmary, la ragazza ha riportato la frattura del setto nasale, diverse contusioni e bernoccoli. A diffondere la foto è stata la sorella di Ellie-Mae Mulholland. Stevie-Leigh Ansell ha dichiarato a Hull Live: «Non riesco a credere che sia accaduto perché mia sorella è gay. Mi sento impotente».

La polizia sta cercando i due aggressori.

Facebook
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-26 09:49:58 | 91.208.130.86