keystone-sda.ch/STF (JEROME FAVRE)
+ 19
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
LIBIA
5 min
Petrolio, danno economico per 318 milioni di dollari
Le cause sono il blocco dei terminal del Golfo della Sirte e la chiusura di valvole in due oleodotti
FRANCIA
29 min
Ritirata la "Granata lacrimogena istantanea"
È stata usata in alcune occasioni dai poliziotti per liberarsi da una minaccia durante alcune manifestazioni
TURCHIA
2 ore
Terremoto: 28 ore sotto le macerie, salvate madre e figlia di due anni
Il bilancio delle vittime del sisma è salito a 35 persone decedute
IRAN
2 ore
Boeing abbattuto: le scatole nere non andranno all'estero
I dati saranno estratti dal ministero delle Strade e dello Sviluppo urbano
ISRAELE
3 ore
Netanyahu: «Il Piano di Pace di Trump? Un momento storico»
Il premier israeliano si appresta a partire per Washington. Ammessi i viaggi in Arabia Saudita
VIETNAM
4 ore
Coronavirus, primo caso di trasmissione avvenuto fuori dalla Cina
Confermato anche il terzo caso negli Usa
STATI UNITI
4 ore
Boeing 777X, completato il primo volo
Il viaggio è durato quasi quattro ore
GIAPPONE
6 ore
SoftBank: ex impiegato accusato di spionaggio
Avrebbe fornito informazioni riservate ad agenti russi
AUSTRIA
6 ore
Coronavirus: un caso sospetto a Vienna
Si tratta di un'assistente di volo cinese. Altre aziende giapponesi vietano viaggi a Wuhan
ITALIA
6 ore
Esecuzione in strada a Roma, ucciso 43enne
L'uomo stava rientrando nel carcere di Rebibbia
ITALIA
7 ore
Si vota in Emilia Romagna e Calabria
Le urne per le elezioni regionali hanno aperto questa mattina alle sette. Salvini: «Prima mandiamo a casa loro, poi diamo lo sfratto al governo»
CINA
7 ore
Coronavirus, Pechino vieta (anche) il commercio di animali selvatici
Intanto l'epidemia non si ferma, anzi accelera: l'ultimo bollettino parla di 56 morti e quasi duemila contagiati
CINA
01.07.2019 - 16:400
Aggiornamento : 21:31

Hong Kong, la polizia ha ripreso il controllo del Parlamento

Allo scadere dell'ultimatum gli agenti sono entrati in azione lanciando lacrimogeni e caricando i manifestanti

PECHINO - I manifestanti hanno occupato l'aula del parlamento di Hong Kong, scrivendo slogan sui muri in legno con lo spray: sul podio, in base alle immagini circolate sui social media, è tornata a sventolare la vecchia bandiera coloniale britannica.

Diversi striscioni sono stati aperti nell'aula. «Nessuna violenta rivolta, solo un violento regime», recita uno tra i più grandi esposti, mentre ci sono più persone, tutte dotate di mascherine e caschi, che si stanno alternando in brevi discorsi al megafono.

Diversi graffiti sono attacchi diretti alla criticatissima governatrice Carrie Lam («Dimettiti») o al governo («ci ha costretto alla rivolta») o ancora contro Pechino e contro «il neo-colonialismo cinese».

In 550.000 al corteo contro la legge pro-Cina - Il corteo pacifico lanciato oggi da Civil Human Rights Front, il gruppo di attivisti alla base delle mobilitazioni di massa dei giorni scorsi, ha visto l'adesione di circa 550.000, secondo gli organizzatori. La polizia, invece, ha parlato di un picco di 190.000 persone, secondo i media locali.

Considerando le proteste del 9 e del 16 giugno, a manifestare ci sono state 3,7 milioni di persone su una popolazione totale di 7,4 milioni. Nel mirino sempre la legge sulle estradizioni in Cina. Oggi ricorre il 22/mo anniversario del ritorno di Hong Kong a Pechino.

Il governo accusa: «Usata violenza estrema» - Il governo di Hong Kong accusa in una dichiarazione i manifestanti che hanno occupato il Parlamento di aver usato "violenza estrema": i manifestanti «radicali hanno preso d'assalto il complesso del Consiglio legislativo con una violenza estrema. Questi manifestanti hanno messo seriamente a repentaglio la sicurezza degli agenti di polizia e il pubblico, atti così violenti sono inaccettabili per la società».

«Useremo la forza» - La polizia di Hong Kong ha lanciato un ultimatum in piena notte via Facebook ai manifestanti che hanno occupato il parlamento locale: «Andate via o aspettatevi l'uso della forza appropriata» in caso di resistenza. Lo scopo è "ripulire" l'edificio in poco tempo, nella speranza che ci sia una volontaria smobilitazione «nel più breve tempo possibile». I manifestanti hanno fatto irruzione nell'edificio intorno alle 21:00 locali (le 15:00 in Svizzera).

Sostegno incrollabile alla sua libertà - Il sostegno della Gran Bretagna a Hong Kong e alla sua libertà resta "incrollabile", a 22 anni dalla restituzione della ex colonia alla Cina. Lo scrive a caratteri cubitali Jeremy Hunt, ministro degli Esteri in carica di Londra e candidato premier in un tweet diffuso sullo sfondo della nuova protesta sfociata oggi nell'irruzione nel Parlamento.

«Nessuna violenza è accettabile - precisa Hunt - ma va preservato il diritto alla protesta pacifica esercitato entro la legge, come dimostrato oggi da centinaia di migliaia di persone coraggiose».

Carica della polizia davanti al Parlamento - La polizia di Hong Kong, alla mezzanotte locale, ha caricato i manifestanti e lanciato lacrimogeni davanti alla sede del Parlamento, occupato dai dimostranti.

La polizia ha alzato la bandiera nera segnalando l'arrivo dei lacrimogeni. I dimostranti, alcuni dei quali stanno usando l'acqua per mitigarne gli effetti, hanno risposto con il lancio di mattoni e ombrelli, a lungo usati nel corso della giornata.

Mentre gli agenti in tenuta antisommossa avanzano verso l'edificio, nell'aula prosegue la discussione «sulla continuazione dell'occupazione o sul ritiro strategico».
 
Ripreso il controllo del Parlamento - La polizia di Hong Kong ha ripreso il controllo del parlamento, occupato per oltre tre ore dai manifestanti. Lo riferiscono i media locali.

Oltre 50 feriti nelle proteste - Oltre cinquanta feriti: è il bilancio dell'ennesima giornata di tensione a Hong Kong, culminata con l'irruzione dei manifestanti nel parlamento e le cariche della polizia per disperderli.

Le cifre sono state fornite da fonti sanitarie locali, riporta il Guardian. In particolare 54 persone (38 uomini e 16 donne) sono state portate in ospedale. Tre di loro sono in gravi condizioni. Quasi tutti gli altri sono stati dimessi.
 
 

keystone-sda.ch/STF (JEROME FAVRE)
Guarda tutte le 23 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-26 16:37:00 | 91.208.130.86