Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
THAILANDIA
6 ore
Il re licenzia i suoi funzionari per "malvagità"
Pochi giorni fa aveva allontanato la sua consorte per «comportamento scorretto e slealtà nei confronti del monarca»
BOTSWANA
7 ore
Più di cento elefanti morti negli ultimi due mesi
«Le indagini preliminari suggeriscono che gli elefanti stanno morendo di antrace, mentre alcuni sono morti a causa degli effetti della siccità»
STATI UNITI
8 ore
Libra ed elezioni 2020, il Congresso contro Zuckerberg
Sulla moneta ammette: «È un'iniziativa complessa e rischiosa. Non so se funzionerà»
REGNO UNITO
8 ore
Brexit, ok dell'Ue alla proroga
La campagna elettorale è già partita, sia da parte del premier conservatore, sia dei leader delle forze di opposizione
ISRAELE
8 ore
Incarico a Benny Gantz, Israele prova a voltare pagina
Il presidente Reuven Rivlin ha incaricato l'ex capo di stato maggiore e leader del partito centrista Blu-Bianco di formare un nuovo esecutivo
ITALIA
8 ore
False comunicazioni sociali e manipolazione del mercato, bufera sulla Bio-on
La vicenda rischia di trasformarsi in un nuovo caso di 'risparmio tradito', con oltre un miliardo di euro di capitalizzazione bruciata e i piccoli azionisti già pronti a costituirsi parte civile
STATI UNITI
10 ore
Trump: «Toglieremo le sanzioni alla Turchia»
Damasco creerà 15 check-point al confine. Mosca: trattative per venderle altri missili S-400
ITALIA
10 ore
Querela Fedez-Martani: «Insultare sui social non è diffamazione»
È quanto sostiene la procura di Roma. «Sui social network tutti si sfogano, ma in concreto gli insulti sono privi di offensività»
GERMANIA
11 ore
Evacuato per incendio parte dell'aeroporto di Berlino
Il traffico aereo non è stato alterato
BELGIO
11 ore
Eutanasia per Marieke Vervoort, non voleva più soffrire
La campionessa paralimpica aveva 40 anni. Combatteva dall’età di 14 anni con una malattia muscolare degenerativa incurabile
STATI UNITI
12 ore
Quelle aziende che per assumere chiedono alle intelligenze artificiali
Negli States lo fanno in molte, anche le multinazionali, e si parla di oltre un milione di candidati vagliati dalle app di selezione
CILE
13 ore
L'auto di un ubriaco contro i manifestanti: 2 morti e 17 feriti
Fra le vittime anche un bambino, l'uomo alla guida avrebbe accelerato al posto di frenare. In seguito ha rischiato il linciaggio
VIDEO
DANIMARCA
13 ore
Spostato il faro, rischiava di cadere
Importante operazione nel comune di Hjørring. Salvata una struttura risalente al 1899
GERMANIA
13 ore
Sette maxi-attentati sventati dal 2016
Lo ha comunicato il presidente dell'Ufficio federale criminale tedesco Holger Muench
NORVEGIA
14 ore
Oggi gli interrogatori dei due arrestati
Gli investigatori stanno ancora indagando sul movente dell'attacco
RUSSIA
10.06.2019 - 09:390
Aggiornamento : 12:22

«Noi siamo Ivan Golunov»

I tre principali quotidiani economico-liberali russi prendono le difese del giornalista investigativo Ivan Golunov, arrestato venerdì con l'accusa di tentato spaccio di stupefacenti

MOSCA - «Noi siamo Ivan Golunov». I tre principali quotidiani economico-liberali russi, Vedomosti, RBK e Kommersant, sono andati in edicola oggi con una prima pagina identica per sostenere il giornalista investigativo Ivan Golunov, arrestato venerdì scorso con l'accusa di tentato spaccio di stupefacenti e al momento agli arresti domiciliari. La dimostrazione di solidarietà è definita da molti osservatori come senza precedenti.

«Non consideriamo convincenti le prove di colpevolezza di Ivan Golunov presentate dall'istruttoria e le circostanze del suo fermo suscitano grandi dubbi», scrivono le testate in modo congiunto, sottolineando che non si può escludere che nel corso dell'operazione di polizia sia «stata violata la legislazione».

«Non escludiamo che il fermo e il successivo arresto di Golunov abbiano a che fare con la sua attività professionale: chiediamo di controllare dettagliatamente se le azioni degli agenti del ministero degli Interni responsabili dell'arresto di Golunov abbiano rispettato la legge e insistiamo che siano forniti i risultati della verifica ai media».

Test antidroga negativi - Gli esperti del ministero dell'Interno russo non hanno trovato sostanze narcotiche e psicotrope nei campioni presi dalle mani e dalle unghie del reporter di Meduza Ivan Golunov, accusato di tentato traffico di droga.

Lo fa sapere Pavel Chikov, il capo dell'associazione internazionale per i diritti umani Agora, i cui avvocati difendono il giornalista. Il test del "lavaggio" delle mani, precisa la testata, è in grado d'individuare tracce di droga risalendo a due settimane dal primo contatto. Anche il test delle urine è risultato negativo.

Il responsabile dell'arresto detiene un patrimonio «sospetto» - La testata Baza e la sede russa della ONG Transparency International hanno riferito che il colonnello della polizia Andrey Shchirov - i cui subalterni hanno arrestato il giornalista di Meduza Ivan Golunov - possiede terreni nella regione di Mosca per un controvalore pari a 50-70 milioni di rubli (tra 772.000 e 1,1 milioni di dollari).

I giornalisti hanno trovato almeno dieci appezzamenti di terra intestati a Shchirov e sua madre in tre diversi quartieri e hanno riferito che la madre di Shchirov possiede una Volvo XC90 del valore di circa 4 milioni di rubli (61mila dollari). La situazione patrimoniale, sottolineano, mal si adatta allo stipendio annuale ufficiale del colonnello compreso fra gli 800mila rubli e il milione (ovvero 10-13 mila dollari). Transparency International presenterà una denuncia per chiedere ai magistrati russi di determinare il rapporto tra il valore delle proprietà di Shchirov e il suo reddito legale.
 
 


 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-24 04:38:34 | 91.208.130.89