Keystone
FRANCIA
13.05.2019 - 21:050

I genitori di Lambert si appellano al Difensore dei diritti

Il medico dell'uomo ha annunciato ai familiari che interromperà i trattamenti all'ex infermiere psichiatrico da 10 anni in stato vegetativo

PARIGI - Gli avvocati dei genitori di Vincent Lambert, il tetraplegico in stato vegetativo diventato il simbolo del dibattito sul fine vita in Francia, hanno annunciato ai media francesi di aver presentato un ricorso al Difensore dei diritti dopo che il medico curante ha annunciato alla famiglia l'interruzione delle cure al paziente a partire dal 20 maggio.

I legali hanno in particolare chiesto all'Authority francese di intervenire per far rispettare le misure provvisorie chieste dal Comitato internazionale per i diritti delle persone handicappate dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu). Tale organismo ha ordinato alla Francia di sospendere ogni decisione su Lambert in attesa che la stessa organizzazione dell'Onu non avrà condotto un'istruttoria sulla sostanza della vicenda.

Il medico di Lambert ha annunciato venerdì ai familiari che interromperà i trattamenti all'ex infermiere psichiatrico di 42 anni, da 10 anni in stato vegetativo all'ospedale di Reims dopo un incidente, a partire dal 20 maggio.

2 sett fa «Vincent può morire», i medici pronti a staccare la spina
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-26 19:55:34 | 91.208.130.87