Keystone
La scientifica sul posto.
ARGENTINA
13.05.2019 - 20:160
Aggiornamento : 22:00

Cerca di entrare armato nella Casa Rosada, arrestato

L'uomo è Francisco Ariel Muniz, 35 anni. In passato è stato militante della coalizione governativa Cambiemos

BUENOS AIRES - Un argentino che aveva con sé un'arma ha cercato di introdursi oggi nel palazzo presidenziale (Casa Rosada) a Buenos Aires sostenendo di avere un appuntamento con il presidente della Repubblica, Mauricio Macri. Respinto, l'uomo ha allora lanciato la sua valigetta contenente l'arma oltre la recinzione esterna, cercando poi di fuggire, ma è stato arrestato poco dopo dagli agenti della sicurezza.

L'uomo è Francisco Ariel Muniz, 35 anni, che in passato è stato militante della coalizione governativa Cambiemos, cercando anche attraverso di essa di farsi eleggere per una carica locale nel comune di General Pinto, in provincia di Buenos Aires.

L'ispezione del contenuto della valigetta ha permesso alla polizia di scoprire un revolver Magnum Taurus 44 con il tamburo carico di proiettili, per cui Muniz è stato denunciato per intimidazione pubblica e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Allarme bomba alla Casa Rosad - Allarme bomba alla Casa Rosada e alla Camera dei deputati. Due telefonate anonime hanno provocato l'evacuazione a Buenos Aires di una pertinenza della Camera e provocato un allarme sicurezza nel palazzo presidenziale che non è però stato evacuato.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-26 19:48:17 | 91.208.130.86