keystone (archivio)
Oltre al sequestro dei gadget pasquali sono stati due i titolari di punti vendita segnalati alle autorità
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
4 min
Microsoft investe 1 miliardo nella OpenAI di Elon Musk
STATI UNITI
16 min
«Huawei ha aiutato la Corea del Nord con la rete 3G»
INDIA
1 ora
Quattro anziani linciati a morte: pensavano fossero stregoni
STATI UNITI
1 ora
Google, Intel e Qualcomm alla Casa Bianca per parlare di Huawei
SPAGNA
1 ora
Pedro Sánchez tende la mano a Podemos e non cita la Catalogna
STATI UNITI
2 ore
Tweet «offensivi» verso persone di colore e musulmani: Miss Michigan detronizzata
STATI UNITI
2 ore
Attacco hacker, Equifax patteggia 700 milioni di dollari
STATI UNITI
4 ore
Crollano gli investimenti cinesi negli Usa
ITALIA
4 ore
Caos treni, gli anarchici: «È bastata una sigaretta»
ISLANDA / STATI UNITI
4 ore
In Islanda una lapide per il ghiacciaio scomparso e un messaggio ai posteri
REGNO UNITO
4 ore
Aggressioni sessuali, incriminato deputato conservatore
REGNO UNITO
4 ore
La Stena Impero deve essere «rilasciata immediatamente»
GERMANIA
4 ore
Falso allarme bomba, evacuata sede della Linke
FRANCIA
6 ore
Greta Thunberg al parlamento francese: da destra si invita a boicottarla
INDIA
6 ore
L'India verso la Luna: partito il razzo della missione Chandrayaan 2
ITALIA
20.04.2019 - 10:380

Sequestrate 100'000 uova pasquali decorative non a norma

Prevalentemente arrivano dalla Cina. Solo parte dei prodotti si trovavano sugli scaffali mentre la maggior parte era nascosta in magazzini o locali ricavati all'interno dei negozi

COSENZA - Oltre 100'000 uova pasquali decorative carenti dei contenuti informativi e pericolose per i consumatori sono state sequestrate dai finanzieri del Comando provinciale di Cosenza (Calabria, I) al termine di ispezioni in diversi negozi cittadini.

I primi esercizi sottoposti a controllo sono stati quelli che nel periodo festivo avevano registrato, più di altri, un anomalo incremento di clienti. Gli ulteriori accertamenti hanno portato alla scoperta di prodotti non a norma, prevalentemente importati dalla Cina, quali uova decorative o neutre, giocattoli e gadget richiamanti i simboli della pasqua posti in vendita in violazione delle prescrizioni indicate dal Codice del consumo.

Solo parte dei prodotti si trovavano sugli scaffali mentre la maggior parte era nascosta in magazzini o locali ricavati all'interno dei negozi. Oltre al sequestro dei gadget pasquali sono stati due i titolari di punti vendita segnalati alle autorità per l'accertamento delle violazioni per le quali sono previste sanzioni fino a 25'000 euro (28'000 franchi circa al cambio attuale).

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-22 18:24:36 | 91.208.130.86