KEYSTONE / AP ANTONIO CALANNI
Processo sul Ponte Morandi, i difensori dei nuovi indagati hanno sollevato questioni di legittimità costituzionale.
ITALIA
27.03.2019 - 14:400

Ponte Morandi, «lesi i diritti della difesa»

I 51 nuovi indagati non avrebbero potuto partecipare correttamente a tutte le operazioni peritali essendo stati iscritti soltanto nelle scorse settimane,

GENOVA - I difensori dei nuovi indagati nell'ambito dell'inchiesta sul crollo del ponte Morandi di Genova hanno sollevato questioni di legittimità costituzionale nel corso dell'udienza dell'incidente probatorio davanti al giudice per l'udienza preliminare Angela Nutini.

Secondo i legali, infatti, i 51 nuovi indagati non avrebbero potuto partecipare correttamente a tutte le operazioni peritali essendo stati iscritti soltanto nelle scorse settimane, a incidente probatorio già in corso, e quindi ci sarebbe stata una lesione al diritto alla difesa.

Il giudice si è riservato e comunicherà la decisione il prossimo 8 aprile, quando era stata già fissata un'altra udienza. Questa mattina è stato sentito il consulente che ha tradotto la relazione fatta in Svizzera dal Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca (Empa) di Dübendorf (ZH) sullo stato dei reperti del viadotto analizzati dai super tecnici.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-18 04:32:16 | 91.208.130.87