ITALIA
14.03.2019 - 09:200

Arrestato l’uomo che martedì ha dato fuoco alla ex moglie

La sua fuga è durata poco più di 24 ore: il 42enne campano Ciro Russo è stato arrestato ieri a Reggio Calabria per tentato omicidio

REGGIO CALABRIA - Gli agenti della Squadra mobile reggina e del Servizio centrale operativo hanno bloccato l’uomo ieri sera, nei pressi di una pizzeria della città calabrese.

Russo - pregiudicato - era partito martedì da Ercolano (Napoli) per raggiungere la ex moglie Maria Antonietta Rositani a Reggio Calabria, dove la donna viveva: Rositani era alla guida della sua auto e l’uomo, dopo avere bloccato la vettura, ha aperto la portiera per poi gettare addosso alla donna del liquido infiammabile e darle fuoco.

Ricoverata presso il Policlinico di Bari, Maria Antonietta Rositani versa in gravi condizioni: «La paziente è in prognosi riservata - ha spiegato il direttore del nosocomio Giuseppe Giudice - Ha ustioni profonde che interessano il 50% del corpo. È vigile e vuole denunciare quanto accaduto in Procura. Le ustioni possono portare a uno shock settico». Nelle scorse ore la donna è stata sottoposta a due interventi chirurgici, uno al volto e uno agli arti.

Emerge, intanto, sui media italiani, un post pubblicato da Ciro Russo lo scorso 20 gennaio, dal quale traspare un rapporto di coppia assai difficoltoso: «È vero - si legge - ti ho fatto del male e per questo ti chiedo scusa...».

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-03-23 22:47:33 | 91.208.130.86