Twitter/@rahaf84427714
THAILANDIA / ARABIA SAUDITA
06.01.2019 - 17:170

Donna saudita tenta la fuga, fermata a Bangkok

La 18enne ora teme per la sua vita

BANGKOK - Una 18enne saudita ha cercato di fuggire dal suo Paese, imbarcandosi per l'Australia di nascosto, ma è stata bloccata all'aeroporto di Bangkok, dove funzionari sauditi le hanno sequestrato il passaporto. Ora la donna, che aveva anche abiurato l'islam, teme per la propria vita se verrà rispedita in patria. Lo scrive la BBC, con la quale la 18enne Rahaf Mohammed al-Qunun ha parlato.

La ragazza ha raccontato di essersi imbarcata due giorni fa in segreto per Sydney durante un viaggio con la famiglia in Kuwait. Ma che all'aeroporto Suvarnabhumi della capitale thailandese un funzionario d'ambasciata che le era venuto incontro le ha preso in consegna il passaporto, malgrado lei fosse fornita di regolare visto per l'Australia.


Archivio Keystone

La ragazza ha raccontato di essere ora relegata in un hotel nell'area di transito dell'aeroporto, aggiungendo di temere di essere uccisa dai suoi stessi familiari. «Ho condiviso la mia storia e le mie foto sui social media e mio padre è furibondo per questo», ha dichiarato Rahaf Mohammed al-Qunun. «Nel mio Paese - ha aggiunto - non posso né lavorare né studiare. Voglio essere libera di lavorare e studiare come voglio».

Un funzionario della polizia thailandese ha detto alla BBC che la ragazza, non avendo un visto d'ingresso per la Thailandia era soggetta a rimpatrio con volo delle Kuwait Airlines, le stesse con cui era fuggita. I cittadini sauditi devono infatti richiedere il visto all'arrivo a Bangkok anche per il transito. Ma ha detto di non sapere nulla del passaporto confiscato.

Twitter/@rahaf84427714
Ingrandisci l'immagine
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-19 17:24:25 | 91.208.130.85