keystone
ITALIA
22.12.2018 - 14:500
Aggiornamento : 16:43

Due 13enni lanciano sassi «per gioco» contro la metro di Milano

Individuati, sono stati riaffidati alle famiglie. Non sono imputabili in quanto minori di 14 anni

MILANO - Due 13enni sono stati identificati dalla polizia, a Milano, come gli autori di cinque danneggiamenti a treni della linea MM2 nel tratto in cui passa in superficie. I due, italiani, che non sono imputabili perché minori di 14 anni, sono stati riaffidati alle famiglie.

Secondo quanto riferito, sarebbero proprio loro gli autori del raid vandalico avvenuto martedì scorso contro alcuni vagoni di un treno della metropolitana della linea verde, danneggiato dal lancio di sassi tra le stazioni di Crescenzago e Cimiano. Lanci di sassi che si sono ripetuti per cinque volte - sempre in quella tratta - e che hanno causato spavento tra i passeggeri anche se non feriti.

I due sono stati individuati dalla polizia partendo dalla descrizione di un testimone e dal confronto con le immagini delle telecamere di sorveglianza che, in ogni caso, non hanno ripreso il momento della sassaiola. Ieri gli agenti della Polmetro ne hanno bloccato uno dopo averlo atteso nella stazione di Crescenzago. Dopo un po' ha confessato e ha rivelato il nome dell'amico, raccontando che lo hanno fatto per "passare il tempo".

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 22:45:29 | 91.208.130.85