Keystone
INDIA
10.12.2018 - 17:060
Aggiornamento : 17:27

Troppe visite al Taj Mahal, aumenta il costo del biglietto

L'incremento per gli indiani è del 400%

AGRA - Il Taj Mahal è indubbiamente l'attrazione turistica più gettonata dell'India intera e una delle più apprezzate al mondo. Ma tanto successo crea dei problemi: il sito non è più in grado di sostenere l'afflusso enorme e continuo di turisti (nel 2016 sono stati quasi 6,5 milioni).

Le autorità hanno quindi adottato una misura impopolare ma motivata dalla volontà di "difendere" il mausoleo: da lunedì il prezzo d'ingresso per i visitatori indiani è aumentato del 400%, da 50 a 250 rupie (3,40 franchi svizzeri). In crescita anche i ticket per i turisti internazionali: si è passati da 16 a 19 dollari (18,8 franchi svizzeri).


Depositphotos

«Vogliamo che la gente paghi di più per limitare l'accesso» ha spiegato un portavoce dell'ente archeologico indiano all'agenzia Afp. «Ciò ridurrà il numero dei visitatori al mausoleo di almeno il 15-20% e fornirà degli introiti per la sua conservazione». Gli esperti hanno da tempo avvisato che il flusso delle persone sta causando danni irreversibili, non solo alle pavimentazioni in marmo ma anche ai muri e alle fondamenta del monumento.

Si tratta del secondo provvedimento preso negli ultimi mesi per "salvare" il Taj Mahal dal sovraffollamento, dopo la creazione di un tetto di 40mila visitatori al giorno. In precedenza, nei giorni festivi, si potevano tranquillamente raggiungere le 70mila unità.

Depositphotos
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-03 11:03:51 | 91.208.130.89