Archivio Keystone
INDIA
05.12.2018 - 19:220

Scoppio in un istituto scientifico di Bangalore, un morto

Un ricercatore è morto in seguito all'esplosione di un cilindro di idrogeno

NEW DELHI - Un'onda d'urto creata artificialmente, nel corso di un esperimento all'Indian Institute of Science di Bangalore, una rinomata istituzione, ha ucciso questo pomeriggio un ricercatore e ne ha feriti altri due. Lo scrive il quotidiano Times of India.

L'ingegnere G. Jagadeesh, responsabile del progetto Super Wave Technology Private Limited, uno spin-off dell'istituto universitario, ha detto che Manoj Kumar, 32 anni, stava lavorando nel laboratorio aerospaziale di onde d'urto supersoniche assieme ai tre colleghi anch'essi feriti. Il team stava testando un nuovo tipo di onde d'urto, quando un cilindro di idrogeno è esploso.

«Non capiamo come possa essere accaduto: tutto era sotto controllo, e avevamo fatto esperimenti analoghi in passato», ha detto il professore.

Tags
istituto
bangalore
urto
morto
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-11 15:16:45 | 91.208.130.87