Twitter
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
8 min
Esplosione in una raffineria in provincia di Pavia
ITALIA
1 ora
Renzi esce dal PD, ma garantisce il sostegno a Conte
GERMANIA
3 ore
"Lo ha detto lei o Hitler?": politico dell'AfD interrompe l'intervista
ITALIA
14 ore
Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna
PARAGUAY
14 ore
Bruciano le foreste del Paraguay, il Wwf: «È emergenza nazionale»
SVIZZERA
15 ore
La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook
LUSSEMBURGO
16 ore
Brexit: «Una nuova estensione solo se ha uno scopo»
STATI UNITI
16 ore
Tour di Michelle Obama: biglietti fino a 4'200 dollari
FRANCIA
17 ore
L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi
TUNISIA
17 ore
Presidenziali tunisine: possibile ballottaggio Saied-Karoui
COREA DEL NORD
17 ore
Kim ha scritto una lettera a Trump
IRAN
17 ore
Teheran sequestra una nave emiratina nello Stretto di Hormuz
UNIONE EUROPEA
18 ore
Johnson: «Non chiederò un'estensione, la Brexit resta il 31 ottobre»
STATI UNITI
18 ore
L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto
PARIGI
20 ore
Edward Snowden: «La prego Macron mi conceda l'asilo"
STATI UNITI
24.10.2018 - 15:490
Aggiornamento : 19:58

Pacchi bomba contro Obama, Clinton e la Cnn

Smentito il ritrovamento di un ordigno alla Casa Bianca. Tutti gli esplosivi sono apparsi rudimentali ma funzionanti

NEW YORK - Un ordigno esplosivo è stato inviato a Hillary Clinton nello stato di New York.

Il congegno esplosivo è stato rinvenuto in mattinata da un tecnico che monitora la posta per i Clinton, spiegano gli investigatori, aggiungendo che l'ordigno è simile a quello rinvenuto lunedì scorso nell'abitazione del miliardario filantropo George Soros, la cui residenza si trova sempre poco fuori dalla città di New York.

Il congegno sarebbe stato costituito da un tubo riempito di polvere esplosiva. È stato fatto detonare dagli artificieri. Nessuna rivendicazione è giunta alle autorità, come per il caso di Soros.

Hillary Clinton non era in casa quando ieri sera è stato trovato nella posta della sua residenza nello stato di New York un pacco bomba. L'ex Segretaria di Stato Usa si trovava in Florida per un evento legato alla campagna elettorale per le elezioni di Midterm. In casa invece c'era l'ex presidente Bill Clinton.

Un pacco anche per Barack Obama - Un ordigno sarebbe stato rinvenuto anche fra la posta dell'ex presidente americano, Barack Obama: lo riferisce il Secret Service secondo quanto riporta la Cnn.

Gli ordigni inviati a Barack Obama, Hillary Clinton e George Soros dovrebbero essere frutto della stessa mano. Lo afferma il Secret Service che ha avviato un'indagine a tutto campo. Al lavoro anche l'Fbi per identificare i responsabili.


Keystone

Nella posta degli uffici - Gli ordigni recapitati a Hillary Clinton e a Barack Obama sarebbero stati rinvenuti nella posta dei loro uffici, e non nelle residenze private come sembrava in un primo momento. Lo riportano i media Usa.

Il Secret Service ha spiegato che nel caso di Hillary Clinton l'ordigno è stato rinvenuto ieri sera negli uffici che l'ex presidente e l'ex segretaria di stato Usa hanno all'interno della loro residenza nella località di Chappagua, nello stato di New York. Nel caso di Barack Obama l'esplosivo è stato trovato stamattina nella posta del suo ufficio di Washington.

I due ordigni sarebbero simili a quelli trovati nella residenza, sempre nello stato di New York, del miliardario filantropo George Soros, uno dei principali finanziatori del partito democratico e accusato dalla destra, da alcuni repubblicani e dai sostenitori di Donald Trump di essere dietro alla carovana di migranti in arrivo al confine sud degli Usa.

Bomba consegnata a mano a Soros - Il pacco bomba rinvenuto lunedì nella posta della residenza di George Soros, alle porte di New York, sarebbe stato consegnato a mano, e non spedito attraverso il Postal Service: lo affermano gli investigatori secondo quanto riportato dal New York Times.

L'ordigno era stato fatto detonare da una squadra di artificieri, come accaduto nel caso dei congegni trovati nella posta di Hillary Clinton e Barack Obama.

Allarme alla Cnn - Il Time Warner Center di New York, nel cuore di Manhattan a Columbus Circle, è stato evacuato per la presenza di un sospetto ordigno: lo riporta la Cnn che ha i suoi uffici newyorchesi all'interno del complesso.

Il Time Warner Center di Columbus Circle, a Manhattan, è un vasto e modernissimo complesso che comprende uffici, negozi, ristoranti e caffetterie, ogni giorno affollatissimo, frequentato anche da moltissimi turisti.

Di fronte infatti si trova Central Park, a due passi dalla Fifth Avenue, e a pochi metri si erge anche il grattacielo della Trump International Hotel and Tower.

La polizia di New York chiede ai residenti nell'area nei pressi di Columbus Circle, sulla 58ma strada fra Columbus e Eight Avenue, di mettersi al riparo immediatamente. Tutti i residenti hanno ricevuto un messaggio di allerta sui telefonini.

La condanna della Casa Bianca - La Casa Bianca ha condannato i tentati attacchi agli Obama e ai Clinton, definendoli «atti terrorizzanti e spregevoli».

Donald Trump è stato informato degli ordigni potenzialmente esplosivi recapitati all'ex presidente Barack Obama e all'ex Segretaria di Stato Hillary Clinton. Lo riferisce alla emittente Msnbc un alto dirigente dell'amministrazione, sottolineando che la Casa Bianca sta prendendo la situazione molto seriamente.

«La Casa Bianca - viene sottolineato - ha condannato gli atti 'ignobili" contro Barack Obama e Hillary Clinton dopo che sono stati intercettati due ordigni sospetti indirizzati all'ex presidente e all'ex Segretaria di Stato». Anche il vicepresidente Mike Pence stigmatizza gli episodi e assicura che «i responsabili saranno portati davanti alla giustizia». 

Parole che il presidente Donald Trump dice di sottoscrivere in pieno.

Smentito il pacco alla Casa Bianca - Nessun pacco sospetto sarebbe stato indirizzato alla Casa Bianca. Lo riportano alcuni media americani citando fonti che smentiscono così le indiscrezioni precedentemente circolate.


Keystone

Time Warner Center: pacco nella stanza della distribuzione della posta - L'ordigno del Time Warner Center di Manhattan è stato trovato nella stanza di distribuzione della posta del complesso. Lo affermano gli investigatori.

Tutti gli ordigni sono apparsi rudimentali ma funzionanti, ha detto un funzionario. Fonti degli inquirenti hanno spiegato a Tmz che il pacco intercettato nel palazzo Time Warner era indirizzato all'ex direttore della Cia John Brennan, oggi collaboratore dell'emittente televisiva.

Bomba indirizzata alla Clinton individuata nel centro smistamento - Il pacco bomba indirizzato ai Clinton è stato intercettato nel centro di smistamento postale della contea di Westchester County, nello stato di New York. Lo riferisce l'agenzia Ap citando una fonte investigativa. Il pacco sospetto è stato controllato in loco, e non in prossimità della residenza dell'ex coppia presidenziale.

Il pacco bomba di New York è stato portato via - Il pacco sospetto recapitato al Time Warner Center è stato portato via dalla polizia.

Verrà fatto brillare nel Bronx, nel luogo predisposto per questo genere di operazioni. Gli artificieri hanno rilevato che sarebbe troppo rischioso procedere nel centro di New York.

Hillary: «Basta divisioni» - «Questo è un tempo di divisioni e dobbiamo fare tutto il possibile, tutto quello che possiamo per tenere insieme il Paese»: questo il primo commento di Hillary Clinton dopo la notizia di un pacco bomba inviato al suo ufficio che si trova nella residenza in cui vive col marito Bill Clinton, alle porte di New York.

Esplosivo e polvere bianca - Il pacco recapitato alla Cnn conteneva dell'esplosivo carico e della polvere bianca, ha spiegato la polizia di New York.

«Aumenteremo le misure di sicurezza» - Le autorità di New York rafforzeranno la sicurezza dopo la scoperta dell'ordigno esplosivo al Time Warner complex: lo ha annunciato il sindaco Bill De Blasio, escludendo per ora che ci siano «altre minacce credibili».

Keystone
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 09:09:34 | 91.208.130.85