ITALIA
06.09.2018 - 10:010

Sequestrati 26 milioni di prodotti non sicuri

I militari della Guardia di Finanza di Torino hanno trovato monili, accessori e anche giocattoli con false indicazioni su composizione e qualità

TORINO - Nei giorni scorsi, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino hanno compiuto il sequestro di oltre 26 milioni di articoli «con indicazioni merceologiche
mendaci e/o non conformi alla normativa sulla sicurezza dei prodotti».

In particolare, i finanzieri hanno trovato circa 1,4 milioni di monili e accessori d’abbigliamento con false indicazioni relative alla qualità ed alla provenienza delle pietre dure preziose e semipreziose risultate essere, poi, prodotte artificialmente con pasta vitrea o ceramica con inserti e minuterie falsamente marchiate argento ma di fatto composte di rame e nichel. Turchese, Corallo Rosso, Ambra, Lapislazzuli, Perle e la più celebre Perla nera di Tahiti ovvero Ematite o Madreperla: sono alcune delle ingannevoli indicazioni riportate sulle collane ed i bracciali esposti in vendita.

L’ingente quantitativo di prodotti illeciti è stato trovato dai militari presso un deposito situato nello storico quartiere di “Porta Palazzo” a Torino, nella disponibilità di un imprenditore cinese e presso il negozio di un cittadino bengalese sito nel quartiere di “San Salvario”. Per i titolari delle due attività è scattata la denuncia per l’ipotesi di frode in commercio, addebito per il quale sono previste pene severissime oltre alla segnalazione, alla Camera di Commercio di Torino, per le relative sanzioni amministrative nell’ordine di oltre 25mila euro.

Tra i beni posti sotto sequestro anche più di 1.200 giocattoli pericolosi importati dalla Cina.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 18:33:34 | 91.208.130.86