ITALIA
22.08.2018 - 20:320

Altare della Patria ancora violato

Una turista americana è stata fermata dai Carabinieri mentre effettuava un pediluvio nella fontana di Piazza Venezia. Verrà denunciata per "vilipendio di tombe". Rischia fino a tre anni di carcere

ROMA - Era intenta ad immergere un piede nella fontana sotto l'Altare della Patria, a piazza Venezia a Roma. Per questo una turista americana di 68 anni nel pomeriggio è stata bloccata dai vigili urbani e carabinieri e accompagnata presso il vicino Comando. Nei confronti della turista, oltre la prevista sanzione di 450 euro, si procederà con la denuncia per "vilipendio di tombe".

La turista, stando al codice penale italiano, potrebbe pagare molto caro il suo gesto. Questo reato è infatti punibile con la reclusione. Ma non solo. Perché secondo la legge rischia da sei mesi a tre anni, «chiunque, in cimiteri o in altri luoghi di sepoltura, commette vilipendio di tombe, sepolcri o urne, o di cose destinate al culto dei defunti, ovvero a difesa o ad ornamento dei cimiteri».

Domenica scorsa due turisti avevano fatto il bagno nudi nella stessa fontana e si sta cercando ancora di rintracciarli.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-15 22:53:13 | 91.208.130.86