keystone
STATI UNITI
28.07.2018 - 10:390
Aggiornamento : 11:40

New Yorker, 6 donne accusano l'amministratore delegato della Cbs di molestie

In quattro denunciano di essere state toccate o baciate con forza

NEW YORK - Sei donne accusano Leslie Moonves, l'amministratore delegato dell'emittente radiotelevisiva statunitense Cbs, di molestie e intimidazioni. Lo riporta il New Yorker, sottolineando che quattro donne denunciano di essere state toccate o baciate con forza.

Due riferiscono che Moonves le ha fisicamente intimidite o le ha minacciate di mandare all'aria la loro carriera. Secondo il New Yorker, 30 fra dipendenti ed ex dipendenti di Cbs affermano che durante l'era Moonves alla guida della società gli uomini accusati di molestie venivano promossi.

Le accuse sono riportate dal giornalista Ronan Farrow, il figlio di Mia Farrow e Woody Allen che ha aiutato a portare allo scoperto il caso di Harvey Weinstein.

In una nota al New Yorker, Moonves ammette di aver commesso «errori» in passato «di cui mi pento. Ma ho sempre capito e rispettato il fatto che 'no' vuole dire 'no'. Non ho usato la mia posizione per danneggiare o bloccare la carriera di qualcuno».

Dal canto suo Cbs afferma che si impegna ad indagare sul caso. «Tutte le accuse di cattiva condotta personale sono prese seriamente», dice Cbs, precisando che saranno svolte indagini e una volta conclusa l'inchiesta, il consiglio di amministrazione assumerà le decisioni appropriate.

Moonves, uno degli amministratori delegati più importanti nell'industria media, è stato negli ultimi mesi un sostenitore del movimento #MeToo.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 07:26:11 | 91.208.130.87