Keystone
REGNO UNITO
18.05.2018 - 13:520

«Stupida donna» a una ministra, bufera su John Bercow

Il popolare speaker della Camera dei Comuni è già finito altre volte sotto i riflettori

LONDRA - Nuove accuse di "bullismo" in Gran Bretagna contro il pittoresco e finora popolare speaker della Camera dei Comuni, John Bercow.

Questa volta a lanciarle all'unisono sono due giornali ultraconservatori, Daily Telegraph e Sun, secondo i quali il presidente dell'assemblea si sarebbe lasciato sfuggire un epiteto a mezza bocca dal sapore sessista ("stupida donna") nei confronti della Leader of the House del governo conservatore di Theresa May: la brexiteer Andrea Leadsom, di fatto una sorta di ministra dei rapporti con il Parlamento con funzioni anche da capogruppo della maggioranza.

Tutto sarebbe nato da una polemica sull'ordine del giorno dei lavori parlamentari di un paio di giorni fa, la cui stesura spetta a Leadsom, architettato in modo da comprimere il dibattito richiesto dall'opposizione laburista sull'inchiesta relativa alla tragedia del micidiale rogo della Grenfell Tower di un anno fa. Un "trucchetto" che pare abbia mandato su tutte le furie Bercow, noto per il suo carattere indipendente, ma anche fumantino e già accusato in passato di esplosioni di ira incontrollate nei confronti del suo staff. Un portavoce dello speaker ha negato mancanze di rispetto, ma ha ammesso che su quell'ordine del giorno vi è stato «un forte scambio di opinioni diverse a porte chiuse», rifiutandosi di entrare nel dettaglio di «una conversazione privata».

Bercow, esponente di provenienza Tory, ma anticonformista - e in prima fila ad esempio accanto alle opposizioni nella battaglia contro l'ipotesi di far parlare il presidente americano Donald Trump nel Parlamento di Westminster nella sua prossima visita a Londra - è da tempo nel mirino della destra del suo partito d'origine, un cui deputato ha tentato invano di far approvare una mozione per metterlo sotto inchiesta anche negli ultimi giorni.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 00:18:07 | 91.208.130.85