Fotolia
ITALIA
19.04.2018 - 16:590
Aggiornamento : 17:14

Orso muore durante la cattura nel Parco nazionale d'Abruzzo

«La squadra ha effettuato le procedure per anestetizzarlo e metterlo in sicurezza. Già nella prima fase l'animale ha manifestato problemi respiratori»

PESCASSEROLI - Un orso bruno marsicano è morto nel Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise durante un'operazione di cattura prevista tra le attività autorizzate dal ministero italiano dell'Ambiente per il controllo di orsi confidenti o problematici. Lo rende noto il Parco.

«La squadra ha effettuato le procedure per anestetizzarlo e metterlo in sicurezza. Già nella prima fase l'animale ha manifestato problemi respiratori». Il tutto è stato effettuato secondo il Protocollo di cattura ampiamente collaudato dagli anni '90, precisa il Parco.

La morte dell'orso è avvenuta in un sito di cattura nel Comune di Lecce nei Marsi (L'Aquila). La squadra di cattura, allertata dal segnale di allarme collegato a un apposito sistema, ha verificato la presenza di un orso in trappola e seguendo il protocollo ha effettuato «le procedure necessarie ad anestetizzarlo e metterlo in sicurezza», spiega il Parco. Nonostante le tempestive manovre di rianimazione, l'animale, un giovane maschio in precedenza mai marcato né dotato di radiocollare, è morto in poco tempo.

La carcassa sarà ora trasferita all'Istituto Zooprofilattico per l'accertamento delle cause della morte.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 07:24:19 | 91.208.130.85