MESSICO
09.02.2018 - 06:000
Aggiornamento 10:06

Qualcuno ha tentato di spedire via posta un cucciolo di tigre

L'animale era disidratato ma in buone condizioni, la polizia è a caccia di mittente e destinatario

CITTÀ DEL MESSICO - Gli ispettori doganali messicani non credevano ai loro occhi quando si sono trovati di fronte a un contenuto altamente insolito per un pacco postale: un cucciolo di tigre.

La protezione animali messicana ha spiegato che si tratta di una novità assoluta per il Paese, che pure vanta una certa tradizione di tigri ingabbiate, tenute alla catena e addirittura lasciate libere di muoversi nei giardini delle abitazioni.

Il pacco, spedito nello stato occidentale di Jalisco, sarebbe potuto arrivare a destinazione (un indirizzo nello stato centrale di Querétaro) se un cane del servizio anti-contrabbando non l'avesse notato. Il cucciolo era stato sedato e viaggiava all'interno di un contenitore di plastica. I documenti per il possesso della tigre erano apparentemente in ordine, ma è scattata ugualmente una procedura: spedire un animale via posta equivale a maltrattamento. Un'inchiesta dovrà fare piena luce su questa singolare vicenda.

Il tigrotto era disidratato ma in condizioni giudicate accettabili dai veterinari che l'hanno preso in cura. Dopo il sequestro è stato affidato a un centro che si occupa di animali esotici.

Potrebbe interessarti anche
Tags
tigre
stato
cucciolo
via posta
en
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-11-18 07:33:24 | 91.208.130.86