Keystone
FRANCIA
15.12.2017 - 20:250

Scontro fra treno e scuolabus, la velocità del convoglio «era normale»

L'incidente avvenuto ieri a Millas, nei Pirenei, aveva provocato la morte di 5 bambini. Altri sei sono ricoverati in ospedale in prognosi riservata

PARIGI - La velocità del treno che ha investito ieri un bus scolastico a Millas, nei Pirenei orientali, era inferiore alla massima consentita in quel punto: lo ha detto il procuratore della Repubblica di Marsiglia, Xavier Tarabeux, incaricato dell'inchiesta per omicidi e lesioni colpose.

In una conferenza stampa, il procuratore - dopo aver confermato la morte di 5 bambini e lo stato ancora di «prognosi riservata» per altri 6 feriti - ha precisato che nella motrice c'erano al momento dell'incidente «due conducenti, uno dei quali stagista». Entrambi, sottoposti a test di alcolemia o di individuazione di residui di stupefacenti, sono risultati negativi alle analisi. Il treno procedeva a 75 km orari in un tratto in cui è consentita una velocità massima di 100 km. all'ora. Per quanto riguarda il bus, «la configurazione del posto esclude una sua velocità eccessiva».

Il procuratore, premettendo che la conducente del pullman è ferita e non ha ancora potuto essere interrogata, ha affermato che «le testimonianze non sono concordanti ma sono in grande maggioranza a favore del fatto che il passaggio a livello era chiuso».
 
 

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 16:33:18 | 91.208.130.85