Keystone
STATI UNITI
03.08.2017 - 10:270

Disastro mancato: aereo sbaglia pista e sfiora quattro velivoli in attesa

«Ma dove sta andando questo?» è stata l'esclamazione incredula di uno dei piloti

SAN FRANCISCO - Per ora esiste solo un’immagine scattata nel buio della notte di San Francisco di quello che avrebbe potuto diventare uno dei più gravi incidenti nella storia dell’aviazione civile. La foto di un Airbus A320 di Air Canada che tenta di atterrare per errore su una via di rullaggio occupata e riprende quota solo all’ultimo secondo, però, fa trattenere il fiato.

Lo scatto è stato reso pubblico mercoledì dal National Transportation Safety Board (NTSB), l’autorità americana dei trasporti. L’episodio risale al 7 luglio scorso. Come riporta Usa Today, poco prima della mezzanotte il volo Air Canada 759 era stato autorizzato ad atterrare al San Francisco International Airport, ma i piloti, anziché allinearsi alla pista di atterraggio, hanno indirizzato l’Airbus verso una via di rullaggio che le correva parallela.

Sulla stessa, quattro aerei attendevano di poter decollare: tre voli United Airlines e uno della Philippine Airlines. I piloti dell’Airbus di Air Canada si sono accorti che qualcosa non andava solo a 26 metri dal suolo e hanno fatto risollevare il velivolo che si è però abbassato fino a 18 metri da terra prima di riprendere quota. Le code di due degli aerei della United, due Boeing 787 Dreamliner, sono alte 17 metri. «Ma dove sta andando questo?», ha chiesto un pilota della United Airlines nella manciata di secondi che è durato il tutto. I piloti del volo Philippine Airlines, invece, hanno azionato le luci d'atterraggio nel disperato tentativo di farsi notare dai colleghi di Air Canada.

Dopo aver riguadagnato quota e aver ritentato l’approccio alla pista, l’Air Canada è infine atterrato in sicurezza. Dagli interrogatori risulta che i due piloti avessero imboccato la via di rullaggio convinti che fosse la pista di atterraggio 28R. Non avrebbero inoltre nemmeno visto gli aerei che vi sostavano, ma avrebbero comunque capito «che qualcosa non andava». Le conclusioni ufficiali sulle cause di questo disastro mancato arriveranno solo fra un anno.   

 

Keystone
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-07 19:47:33 | 91.208.130.85